Sabato 29 Luglio 2017 - 10:45

Nespoli nella stazione spaziale. Ora la missione scientifica "Vita"

I tre astronauti (con l'italiano un russo e un americano) hanno raggiunto l'Iss. In programma 200 esperimenti

Partita la Soyuz con l'italiano Paolo Nespoli

Paolo Nespoli ha messo piede sulla Stazione spaziale internazionale per la terza volta. VITA, la missione dell'Agenzia spaziale italiana, ha lasciato la Terra alle 17,41 ora italiana dalla base russa di Baikonur in Kazakistan con la capsula Soyuz MS-05, ed è arrivata a destinazione dopo un volo di circa otto ore. A bordo, insieme all'astronauta italiano dell'Agenzia spaziale europea, anche il comandante russo Sergei Ryazansky e l'astronauta americano Randy Bresnik. Tutto è andato come previso per la navicella, spiega l'Asi sul proprio sito, che ha iniziato le operazioni di 'docking' verso le 00:30. Pochi minuti prima delle 2 di notte italiane i tre astronauti della Soyuz si sono uniti a Peggy Whitson, Jack Fischer e Fyodor Yurchikhin, già a bordo della ISS. Paolo Nespoli, dal quale nella notte è arrivato il saluto all'Italia, e i suoi colleghi affronteranno mesi di lavoro sulla casa spaziale, svolgendo oltre 200 esperimenti di cui 11 selezionati da ASI per la missione VITA

VITA, acronimo di Vitality, Innovation, Technology, Ability, è il nome della terza missione di lunga durata dell'ASI che come logo si è ispirata al Terzo Paradiso dell'artista Michelangelo Pistoletto. Durante la sua permanenza sulla Stazione spaziale internazionale (Iss) Paolo Nespoli avrà il compito di seguire oltre 200 esperimenti di cui ben 11 selezionati da ASI, la gran parte dei quali biomedici e il resto tecnologici. La missione VITA fa parte della partnership strategica tra ASI e NASA sancita dall'accordo bilaterale MPLM. L'accordo stabilisce, si legge sul sito dell'ASI, che a fronte della fornitura dall'agenzia italiana all'ente spaziale statunitense di tre moduli pressurizzati abitativi MPLM (Multi Purpose Pressurized Module), uno di questi trasformato in modulo permanente della Iss, la NASA garantisca all'Agenzia spaziale italiana delle opportunità di volo sulla Stazione spaziale internazionale

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Giappone, allarme a Gamagori: pesce velenoso venduto per errore

Il fugu è considerato una prelibatezza nel Paese, ma dev'essere cucinato da cuochi esperti. Anche un solo boccone può rivelarsi fatale

Figli segregati in casa in California: genitori accusati di tortura

Tredici giovani legati ai letti senza cibo né acqua. Interrogati sul motivo, David Allen e Louise Anna Turpin non hanno saputo dare spiegazioni alla polizia

Burma Rohingya crisis

Rohingya rimpatriati entro due anni in Birmania: la paura dei profughi

Raggiunto un accordo con il Bangladesh. Ma i rifugiati, in fuga dalle violenze, non vogliono tornare nello Stato di Rakhine

Dodici ragazzi segregati e legati in una casa in California

Arrestati i genitori. E' successo a Perris, a est di Los Angeles. Una si è liberata e ha chiamato la polizia. Una scena infernale