Sabato 15 Aprile 2017 - 09:00

A Napoli 3 minori fermati: in moto 'kit' del rapinatore

Tra i 15 e i 18 anni, giravano in scooter a caccia di prede con pistola e passamontagna

A Napoli 3 minori fermati: in moto 'kit' del rapinatore

I carabinieri di Casavatore del comando provinciale di Napoli hanno bloccato a Casoria tre giovani rapinatori, due di 18 e uno di 15 anni. I tre erano a bordo di uno scooter a 'caccia' di 'prede'. Tra gli oggetti sequestrati alla banda una pistola, due passamontagna e uno scaldacollo. In particolare uno dei due maggiorenni era scappato da una comunità per minori di Santa Maria Capua Vetere, dove stava scontando 3 anni e 2 mesi per rapina e furto. Il minore, invece, era ricercato dalle forze dell'ordine per aver rapinato lo scorso 4 aprire due ragazze in un negozio di telefonia assieme a un complice 17enne. I tre, fermati dai militari dell'Arma mentre viaggiavano su un ciclomotore, nel portaoggetti del motorino nascondenvano una pistola giocattolo senza tappo rosso, uno scaldacollo e due passamontagna, oltre ad arnesi atti allo scasso. Arrestati e denunciati anche per detenzione abusiva di armi, sono stati portati nel Centro di prima accoglienza di viale Colli Aminei.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Qualiano, figlio uccide la madre e si barrica in casa

Napoli, catturato dopo ore dai carabinieri: aveva ucciso la madre e si era barricato in casa

Dramma familiare a Qualiano. Il 37enne, con problemi psichici, ha aperto il fuoco contro la donna

Pompei: i nuovi scavi della Regia V

Via alle analisi per stabilire età e attività del bimbo di Pompei

Si svolgeranno nel centro di Ricerche del Parco archeologico. Dallo scheletro, pressoché perfetto, indicazioni sulla vita nella città distrutta dall'eruzione

Manifestazione "no al debito ingiusto" a Napoli

Sottomarino Usa usato in Siria era a Napoli. De Magistris: "Mai più"

Il sindaco: "La nostra è una città denuclearizzata"

Continuano le operazioni di spegnimento dell'incendio all'azienda Rykem di San Donato

Napoli, picchia la compagna incinta: lei perde il bambino

Il 44enne è accusato di maltrattamenti in famiglia e procurato aborto