Mercoledì 16 Maggio 2018 - 19:30

A Roma capre e pecore come tosaerba: Raggi e la sfida del verde pubblico

Berlino già lo fa, e adesso ci prova anche la capitale

Capre e pecore come tosaerba per gestire il verde pubblico di Roma? Non è uno scherzo: lo fa Berlino, e se alcuni parchi assomigliano più a giungle urbane che a spazi per i cittadini, ci prova pure il Campidoglio. Succede già alla Caffarella, e ora l'iniziativa si vorrebbe estendere anche alle grandi Ville. Lo annuncia in diretta Facebook per l'iniziativa l'#AssessoreRisponde la titolare all'Ambiente della Capitale, Pinuccia Montanari: "Devo dire che la sindaca Virginia Raggi, anche recentemente, mi ha sollecitato all'utilizzo delle pecore e degli altri animali per effettuare questo lavoro. E' un modo molto semplice, ma è anche molto interessante".

Sono 44 i milioni di metri quadrati di verde a Roma, in questo senso la città più 'green' d'Europa. "Il nostro è un lavoro ciclopico - lamenta l'assessore -, che inizia presto al mattino e finisce la notte anche molto tardi". Il Campidoglio ha già fatto uno studio "molto analitico", afferma, per capire quale sia la situazione attuale del verde orizzontale della città: "Per rispondere in modo ottimale dovremmo prevedere una metodologia di intervento significativa".

Di certo, un unico intervento durante l'anno non basta, ne servono molti: "Questo comporta un costo altissimo", spiega Montanari, che invoca un impegno maggiore del governo. L'importo complessivo per una manutenzione minima è stato valutato in oltre 109 milioni di euro all'anno. "Per noi cura e manutenzione sono essenziali", dice. E tuttavia il confronto della spesa per il verde con le altre grandi città è ancora drammatico: "Il comune di Roma ha bisogno di investimenti importanti anche a livello nazionale. Il servizio giardini sta facendo una programmazione molto attenta".

Per far fronte ai costi proibitivi, il Campidoglio ha messo in campo un'altra strategia: l'adozione dei parchi da parte dei privati cittadini. Negli ultimi sei mesi, sono stati già approvate più di 104 adozioni: "come accade in altre città italiane - fa sapere l'assessore - i parchi vengono gestiti molto bene dai comitati dei che intervengono, il ruolo della cittadianaza attiva è fondamentale".
 

Scritto da 
  • Maria Elena Ribezzo
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Mastella vieta il transito sul ponte Morandi di Benevento

In via precauzionale il sindaco chiude ai mezzi pesanti il cavalcavia di San Nicola

Palermo, funerali di Rita Borsellino al Don Orione in via Ammiraglio Rizzo

Funerali Rita Borsellino: chiesa gremita a Palermo per l'ultimo saluto

Donne e uomini delle istituzioni, magistrati, rappresentanti delle forze dell'ordine, esponenti delle associazioni antimafia ma soprattutto tanti giovani

Genova, crollo Ponte Morandi: le case evacuate della zona rossa sotto al ponte

Concessione, revoca, stralli. Le parole della tragedia di Genova

Un glossario ragionato dei termini e delle questioni emerse dal disastro del Ponte Morandi

Genova, crollo Ponte Morandi: continuano le ricerche dei dispersi e la messa in sicurezza

Genova, ipotesi rottura strallo. Sequestrati monconi del ponte Morandi. Si cercano i dispersi

Mit: "Verifica strutture spetta a concessionario". Governo si riallinea su revoca. Salvini chiede rinvio dell'intera giornata di campionato