Lunedì 20 Marzo 2017 - 21:45

Giletti: Accuse a famiglia Agnelli sono solita tiritera anti-Juve

Il noto presentatore: "Sono uno che è convinto che il calcio italiano sia malato storicamente di complicità"

 Accuse a famiglia Agnelli sono solita tiritera anti-Juve

 "Sono uno che è convinto che il calcio italiano sia malato storicamente di complicità. Non credo alla leggerezza, credo di più alla complicità, cioè che per tener buone determinate curve i dirigenti abbiano mantenuto dei comportamenti disinvolti". Così il conduttore Massimo Giletti, interviene a 'Tutti Convocati' su Radio 24 in merito alle accuse ricevute dalla famiglia Agnelli e prosegue: "Nella battaglia intrapresa da Lotito io sono sempre stato con lui contro i delinquenti. Sai, quando uno tiene in casa 180 kg di droga ed è il capo degli ultras della Lazio, insomma mi sembra evidente...il calcio fa finta di non vedere. Da qui a dire poi che la famiglia Agnelli e i vertici juventini abbiano rapporti con la criminalità calabrese è la solita tiritera anti-Juve, perché non puoi sapere chi c'era dietro una persona che tu puoi incontrare come capo di una determinata aggregazione di curva".
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

 Buffon: Totti mi ha fatto tanti gol, alcuni sono capolavori

Buffon: Totti mi ha fatto tanti gol, alcuni sono capolavori

Il tributo del portiere al 'rivale' di tante battaglie

Dopo la morte di Farina, un minuto di silenzio sui campi nel weekend

Dopo la morte di Farina, un minuto di silenzio sui campi nel weekend

Il disegnatore arbitrale della serie B prematuramente scomparso a 54 anni

Manchester, paura per Guardiola: moglie e figlie erano a concerto

Manchester, paura per Guardiola: moglie e figlie erano a concerto

Le tre sono in buone condizioni anche se hanno vissuto momenti di terrore e sono ancora sotto choc