Giovedì 15 Febbraio 2018 - 09:00

Addio a Bea, la bimba di pietra. "Riabbraccerai la tua mamma in paradiso"

La bambina aveva 8 anni e dalla nascita combatteva contro una malattia che le aveva causato l'irrigidimento delle articolazioni. Ad agosto era scomparsa la madre per un tumore

"Beatrice è volata via. In questo giorno, dedicato agli innamorati, ha deciso di correre ad abbracciare la sua mamma. Saperle insieme sarà la nostra forza". Un breve e commovente saluto della zia su Facebook ha annunciato la scomparsa della piccola Bea Naso, la 'bimba di pietra' il nomignolo creato dai suoi genitori a causa della rarissima malattia che dalla nascita le ha causato un irrigidimento innaturale del suo corpo. Bea si è spenta all'età di 8 anni e sei mesi dopo la morte della sua mamma, Stefania Fiorentino, scomparsa ad agosto per un tumore. 

 

La storia di Bea ha commosso tutta Italia. Una malattia senza nome di cui non si conosce ancora la cura a pochi mesi dalla nascita le ha bloccato le articolazioni costringendola a vivere in un’armatura che le permetteva di spostare solo gli occhi. Non si è mai arresa, ha sempre combattutto sostenuta dall'affetto della sua famiglia. Amava la musica, la musica: anni fa aveva incontrato la sua cantante preferita Emma Marrone, e anche Ermal Meta, vincitore dell’ultimo Sanremo. Entrambi via social hanno salutato Bea per l'ultima volta. "Fai buon viaggio piccola Bea. Zia Emma non ti scorderà mai. Grazie per tutto l'amore che mi hai trasmesso", ha scritto Emma su Instagram.

 

--

Un post condiviso da Emma Marrone (@real_brown) in data:

Mentre il vincitore di sanremo ha postato una foto insieme a Bea. 

 

Addio piccola Bea. --

Un post condiviso da Ermal Meta (@ermalmetamusic) in data:

Ad agosto scorso poi la morte della mamma Stefania Fiorentino, malata di tumore. Due combattenti che ora potranno "riabbracciarsi in paradiso", come ha scritto la zia Sara sulla pagina Facebook 'Il mondo di Bea'. E proprio la zia, il 13 febbraio scorso, sempre su Facebook aveva pubblicato un post: "Beatrice ha superato una notte difficile, la più difficile in assoluto di questi anni. La crisi respiratoria è stata grave e i medici l'hanno rianimata col polmone artificiale. La saturazione è scesa a 13 e il livello di co2 nel sangue salito fino a 240. Purtroppo presenta un'infezione allo stomaco, di cui ancora non conosciamo le cause, che sicuramente non la sta aiutando nella ripresa". "È una guerriera molto forte e nuovamente ce l'ha dimostrato. Come sempre non siamo fuori pericolo, attendiamo fiduciosi l'evolversi della situazione", aveva scritto Sara Fiorentino.

Ma Beatrice alla fine non ce l'ha fatta a vincere la sua battaglia. E la sera del giorno di San Valentino il post ha dato la triste notizie con il saluto della zia alla bimba: "Il mondo di Bea resterà in assoluto il miglior posto che io abbia mai potuto visitare, per sempre".

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Piogge e temporali sparsi: il meteo del 25 e 26 giugno

Le previsioni dell'aeronautica militare

Basta plastica usa e getta e protezione delle tartarughe: ecco i lidi amici del mare

La tutela del mare passa anche dagli stabilimenti balneari che si mettono in prima linea nella lotta all'inquinamento

LIBYA-EUROPE-MIGRANTS-NGO-AQUARIUS

Sette barconi con mille migranti davanti alla Libia, Proactiva Open Arms: "Italia rifiuta nostro aiuto"

Barcellona si offre come poro sicuro mentre la Lifeline invita Salvini a bordo. Mailbombing sul sito della guardia costiera: "Riprendete i soccorsi"