Venerdì 08 Settembre 2017 - 18:45

Addio Pierre Bergé: il mecenate che fu compagno di Yves Saint Laurent

È scomparso a 86 anni dopo una lunga malattia

FILE PHOTO: Pierre Berge, French businessman and partner of late fashion designer Yves Saint-Laurent, poses before a news conference in Paris

Lutto nel mondo della moda e della cultura: Pierre Bergé, che fu compagno dello stilista Yves Saint Laurent, è scomparso a 86 anni dopo una lunga malattia. Era figlio di una istitutrice e di un funzionario delle finanze.

Creò nel 1961 insieme a Yves la maison Yves Saint Laurent che ha diretto sino al 2002. Imprenditore, appassionato anche di arte e letteratura, aveva messo insieme una importante collezione che aveva posto in vendita nel 2009. Nella raccolta di opere e capolavori, quadri di Picasso, Matisse, e altri grandi dell'arte moderna e contemporanea. Il docu-film L'amour fou, dedicato alla coppia, inizia con la scena in cui viene svuotata una casa dove Pierre e Yves avevano accumulato moltissimi oggetti e opere d'arte, Bergé fu un grande mecenate francese. Diresse il Teatro de l'Athénée Louis Jouvet. Fondò Sidaction nel 1994 e sostenne associazioni impegnate contro le diseguaglianze.

Pierre Bergé e Yves Saint Laurent ebbero una grande passione per il Marocco, che scoprirono insieme nel 1966. Salvarono il Jardin Majorell, facendone un luogo culturale, noto in tutto il mondo. Bergé partner di Yves, in affari e nella vita, dedicò amore incondizionato e devozione assoluta a Saint Laurent che si spense all'età di 71 anni nel 2008. Alla guida della maison Saint Laurent fino al 2002, Bergé non ha mai perso interesse per la casa di moda. Di Bergé anche il libro Lettres à Yves, tradotto in inglese nel 2014 con il titolo Yves Saint Laurent: A Morrocan Passion.

Nel 2015 Perre fu insignito del titolo di Officier de la Légion d'honneur dal presidente francese Hollande. Il presidente socialista Mitterand, lo aveva incaricò di dirigere la nuova Bastille Opera di Parigi nel 1988. Dal re del Marocco Mohammed VI ha avuto il riconoscimento di Grand Croix de l'Ordre du Ouissam Alaouite per i servizi resi al Regno marocchino. Nel 1986 aveva fondato l'Istituto francese della Moda, centro per la formazione dei professionisti del fashion e del tessile. Bergé creò la Fondazione Pierre Bergé di cui è stato presidente: la missione è conservare l'opera di d'Yves Saint Laurent e sostenere attività culturali ed educative. Nel 2014 Pierre ha partecipato al restauro della Villa Kujoyama a Kyoto, residenza che accoglie artisti e luogo di scambio interdisciplinare. Uomo d'affari, Bergé fu militante in politica accanto a François Mitterrand, Jacques Chirac e Ségolène Royal. Ed è stato vicino ai grandi della cultura francese: Cocteau e Camus, ad esempio. Bergé doveva inaugurare proprio in autunno due musei dedicati al suo compagno di vita Yves Saint Laurent, a Parigi e a Marrakech, per celebrarne il geniale talento. Aveva personalmente e accuratamente selezionato i pezzi da esporre. Pierre Bergé è morto nella sua casa di Saint Rémy de Provence. 
 

Scritto da 
  • Laura Carcano
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Miss Mondo 2017 è l'indiana Manushi Chhillar, studentessa di medicina

Il suo sogno è quello di aprire una catena di ospedali per le aree più povere del suo paese

La Guida Michelin 'boccia' Cracco: il ristorante di Milano perde una stella

Tre stelle al St. Hubertus di Norbert Niederkofler a San Cassiano in Val Badia

Emilio Fede categorico: "Scandalo molestie? Se una donna non vuole, non si presta"

"Capita più spesso che le attrici cerchino di fare sesso con il regista per avere una parte piuttosto che il contrario"

Pirelli 2018, il calendario è una versione 'all black' di Alice nel Paese delle Meraviglie

Tra i protagonisti degli scatti anche Whoopi Goldberg, Lupita Nyong'o e Naomi Cambpell