Lunedì 04 Dicembre 2017 - 11:45

Alfa Stelvio Quadrifoglio, il Suv dei record

Presentata alla stampa internazionale la Stelvio top di gamma, con motore 2.9 V6 Bi-Turbo benzina da 510 CV abbinato alla trazione integrale Q4 e prestazioni di vertice

Non aveva più niente da dimostrare a nessuno, l'Alfa Quadrifoglio. Ma tant'è. Un'Alfa è un'Alfa. E se in più è anche una "Quadrifoglio", al cuore non si comanda. E quindi, dalla pista del mitico circuito del Nürburgring (dove ha ottenuto il nuovo record di categoria girando in  7 minuti, 51 secondi e 7 decimi) alle sabbie di Dubai, per il battesimo su strada con la stampa internazionale, il passo non è breve. Ma è semplicemente un atto dovuto. Una sfida insita nell'essenza del Quadrifoglio. La Stelvio è per l'esattezza il primo suv della Casa a fregiarsi del mitico simbolo (che dal 1923 identifica i modelli più sportivi e prestazionali del Biscione) con l'impegno di proporsi come il punto di riferimento del segmento dei SUV compatti premium.

Gli ingredienti per la magica alchimia che distingue tutte le Quadrifoglio dalle Alfa "normali", ci sono tutti, ad iniziare dal look. Elegante e "cattiva", la Stelvio Quadrifoglio non ostenta i muscoli, ma i dettagli la dicono lunga: il cofano con sfoghi strutturali per il passaggio dell'aria dall'interno verso l'esterno del vano motore; la minigonna sportiva e i possenti archi passaruota, tutti in tinta carrozzeria; i quattro terminali di scarico. La stessa impronta sportiva, dove lo stesso gioco di dettagli suggerisce il carattere forte della sportiva "premium": fibra di carbonio, pelle e Alcantara in abbondanza.

Al centro della plancia spicca il nuovo sistema infotainment Alfa Connect 3D NAV con ampio display da 8.8 pollici. Il sistema è compatibile con ambienti Apple e Android per usare in modo sicuro (e legale!) il telefonino alla guida.

Ma come per ogni Alfa, anche  per questa esuberante Stelvio Quadrifoglio, il cuore della vettura è il motore. In questo caso, il sei cilindri a V da  2.9 litri  Bi-Turbo benzina, in alluminio e ispirato da tecnologie e competenze tecniche Ferrari, che eroga 510 CV di potenza massima a 6.500 giri/min e sviluppa una coppia massima di 600 Nm tra i 2.500 e i 5.000.

L'unità è abbinata al cambio automatico a otto marce con calibrazione specifica, che consente cambiate in soli 150 millisecondi in modalità di guida Race. Tra l'altro, per massimizzare l'esperienza di guida, il modello offre di serie le leve del cambio in alluminio ricavate dal pieno, solidali al piantone di sterzo.

Ovviamente al "top" le prestazioni: accelerazione da 0 a 100 km/h in appena 3,8 secondi e velocità massima di 283 km/h, la più elevata della categoria. Ma il SUV sportivo di Alfa Romeo si dimostra anche particolarmente efficiente nelle emissioni e nei consumi, grazie al sistema di disattivazione dei cilindri a controllo elettronico e alla funzione "sailing", disponibile in modalità di guida Advanced Efficiency.

Sul fronte della dinamica di guida, la trazione integrale Q4 garantisce il massimo livello in termini di prestazioni, motricità e sicurezza in tutte le situazioni, anche grazie all'esclusiva unità di controllo Alfa Chassis Domain Control ed è l'unico SUV della sua categoria a offrire di serie il differenziale Alfa Active Torque Vectoring abbinato al sistema di controllo attivo e continuo delle sospensioni e degli ammortizzatori. Senza contare che Stelvio Quadrifoglio assicura il massimo in termini di handling e comfort grazie allo schema delle sospensioni con tecnologia AlfaLink, all'avantreno a quadrilateri sovrapposti con asse di sterzo semi-virtuale, al retrotreno, una soluzione Multilink a quattro bracci e mezzo.

Sicurezza dimanica a livelli di eccellenza anche grazie all'innovativo sistema elettromeccanico Integrated Brake System (IBS), che ha esordito su Giulia e che è diventato il nuovo sistema di riferimento sia in termini di prontezza di risposta e spazi di arresto, su qualsiasi tipo di fondo stradale, sia in termini di riduzione di peso rispetto a un impianto frenante tradizionale. A richiesta, successivamente al lancio, dicono in Alfa Romeo, saranno disponibili i dischi freno carbo-ceramici ad alte prestazioni.

Scritto da 
  • D. Co.
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Piaggio, l'Ape festeggia 70 anni con il debutto in Cambogia

Un 'evergreen' che non passa mai di moda

Jeep, nuova Grand Cherokee Upland al debutto

Arriva in concessionaria il nuovo modello della famiglia Grand Cherokee. Con un aspetto più aggressivo e una dotazione di serie molto completa, la nuova Jeep si posiziona tra le versioni Laredo e Limited

Fca Heritage: "Classic Days" in Germania

Il Castello Dyck ospita uno dei più grandi eventi dedicati alle auto d’epoca. Schierata una scelta di sportive d’epoca italiane provenienti dal Museo Storico Alfa Romeo di Arese

Fca e Atlantia per la mobilità innovativa

Le due aziende hanno siglato un accordo. È il primo passo di una partnership commerciale e tecnologica per offrire servizi di mobilità ai rispettivi clienti