Venerdì 14 Aprile 2017 - 09:15

Alitalia, Calenda: Se operazione fallisse Stato pagherebbe costi per 1 miliardo

Firmato nella notte il pre-accordo con i sindacati

Alitalia, Calenda: Se operazione fallisse Stato pagherebbe costi per 1 miliardo

L'obiettivo dell'operazione Alitalia è "far mettere meno soldi possibili al Governo" e "preservare 15-16mila posti di lavoro". Queste le parole del ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda in merito al preaccordo firmato questa notte da Alitalia e sindacati. Se l'operazione dovesse fallire e Alitalia dovesse finire in amministrazione straordinaria, ha spiegato a Radio24, "butterebbe sullo Stato tutti i costi di gestione o liquidazione, che ammontano a più di un miliardo di euro".

Il compromesso prevede 980 esuberi del personale a tempo intedeterminato (inizialmente l'azienda puntava ad un numero maggiore, 1.338) e una diminuzione media della retribuzione del personale di volo dell'8% (a fronte di una richiesta originaria del 30%). Su quest'ultima riduzione, l'azienda si è impegnata - a fronte di un biennio continuativo di margine operativo lordo (Ebitda) positivo, e non prima del 2022 - "a discutere con le organizzazioni sindacali sull'eventuale recupero della riduzione". Il ricorso alla Cassa integrazione straordinaria (Cigs) avverrebbe entro maggio, per due anni, accompagnato da programmi di riqualificazione e formazione del personale e misure di incentivazione all'esodo.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Paolo Gentiloni riceve il Premier bulgaro a Palazzo Chigi

Gentiloni: "La crescita c'è. Non siamo più il fanalino di coda d'Europa"

Il premier risponde al vice commissario Ue, Katainen che aveva attaccato i nostri conti pubblici: "Dobbiamo saper cogliere l'occasione"

Matteo Salvini visita la zona rossa del paese terremotato di Visso

Decreto fisco. Arriva la norma "salva nonna Peppina"

Emendamento in commissione Bilancio. Non vengono abbattute le case abusive se davvero necessarie e fino al ritorno alla normalità

Dl fisco, stop a rate mutui nelle zone terremotate fino al 2020

La proposta in un maxiemendamento del governo al decreto in esame in commissione Bilancio al Senato

Annual meeting cuamm Medici con l'Africa

Istat: il Pil va meglio del previsto: più 1,8% sul 2016. Esulta Gentiloni

Il dato del terzo trimestre 2017 superiore agli auspici dei tecnici. Il premier: "Merito di famiglie, lavoratori e imprese"