Lunedì 20 Febbraio 2017 - 19:45

Alitalia, Mit: Governo convocherà azienda su contratto collettivo

Lo si legge in una nota del ministero dei Trasporti

Alitalia, Mit: Governo convocherà azienda su contratto collettivo

"I rappresentanti del governo hanno preso atto delle istanze espresse e, in attesa della presentazione del Piano industriale, si sono impegnati ad affrontare il tema della ultrattività del contratto collettivo nazionale in un incontro da fissare prossimamente con l'azienda". Lo si legge in una nota del ministero dei Trasporti diffusa dopo la conclusione dell'incontro tra governo e sindacati sulla vertenza Alitalia.

Per il governo, precisa il comunicato, al Mit erano presenti il ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, e la viceministra allo Sviluppo economico, Teresa Bellanova. Per i sindacati erano presenti le sigle Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto Aereo, i cui rappresentanti "hanno illustrato le preoccupazioni dei lavoratori di Alitalia, relativamente al protrarsi della presentazione del Piano industriale e alla decisione dell'azienda di procedere, in modo unilaterale, alla sostituzione del contratto collettivo nazionale scaduto con un regolamento aziendale".
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Almaviva, licenziamenti illegittimi: reintegrati 155 lavoratori

Soddisfatta la Cgil: "Una sentenza che rende giustizia ai dipendenti"

Corteo Ilva Genova

Ilva, Arcelor Mittal apre su salario e assunzioni. Parte la trattativa

Incontro positivo al Ministero dello Sviluppo Economico. Il ministro Calenda: "Adesso si può discutere"

A settembre disoccupazione stabile all'11,1%, quella giovanile sale al 35,7%

Sostanzialmente invariato rispetto ad agosto il numero degli occupati, che tuttavia continua a crescere su base annua

Ministero del Lavoro. Incontro Governo Sindacati

Lavoro, Poletti annuncia: "Sgravi per giovani fino a 35 anni nel 2018"

Si tratterà di una decontribuzione fino al 50% per tre anni, al Sud sarà del 100%