Giovedì 04 Maggio 2017 - 09:00

Anziano ucciso a Monopoli: due minorenni accusati di omicidio

I ragazzi fermati hanno 17 e 15 anni

Anziano ucciso a Monopoli: minorenni accusati di omicidio aggravato

Sono accusati di tentata rapina, omicidio aggravato e tentato omicidio, il 17enne e il 15enne fermati ieri sera dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Bari per l'omicidio di un 78enne, spinto sulla scogliera di Cala Verdegiglio e precipitato in mare a Monopoli (Bari), insieme a un amico, che è scampato alla morte.

"L'attento esame delle deposizioni di alcuni testimoni che a quell'ora si trovavano nelle vicinanze, le parole dell'altro anziano scampato miracolosamente alla morte, il certosino esame delle immagini impresse nelle telecamere di videosorveglianza presenti in zona ed un approfondito e reiterato sopralluogo da parte della Sezione Investigazioni Scientifiche dei Carabinieri di Bari - fanno sapere gli investigatori - hanno consentito agli investigatori di ricostruire, tassello dopo tassello, l'intero svolgimento dei fatti, fino a poter risalire ai volti di due giovani che, corrispondenti alle varie descrizioni dei presenti, si erano intrattenuti, poco prima dell'assalto, nello stesso bar frequentato dai due pensionati, per poi seguirli mentre questi si incamminavano lungo la scogliera". Ha firmato il decreto di fermo, Carla Spagnuolo, Sostituto Procuratore della Repubblica, presso il Tribunale per i Minorenni di Bari.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Maturità 2015 - seconda prova degli esami

Maturità, al via la seconda prova scritta: Aristotele per greco al classico e matematica allo scientifico

Tra le tracce un brano tratto dall'Etica Nicomachea e un problema sul funzionamento di una macchina per la produzione di mattonelle

Donnarumma, para l'esame: "Ho fatto Bassani. Ma quanto studio..."

L'estremo difensore del Milan e della nazionale ha affrontato a Castellanza la prima prova scritta

Acqua San Benedetto contaminata. Ritirata una partita di bottigliette

Si tratta delle bottigliette di acqua naturale "Fonte Primavera" prodotte nello stabilimento di Popoli (Pescara)