Martedì 18 Aprile 2017 - 11:15

Trump cambia strategia su Russia. Assange: Dietro c'è la Cia

Tra i fattori chiave l'interesse dell'industria bellica

Trump cambia strategia su Russia. Assange: Dietro c'è intelligence

Vi sarebbero le agenzie di intelligence degli Stati Uniti dietro il cambio di strategia del presidente americano Donald Trump sulla Russia. Lo ha dichiarato il fondatore di Wikileaks, Julian Assange, in un'intervista alla Cnn in spagnolo dall'ambasciata dell'Ecuador a Londra. Secondo Assange, a Trump sono bastati 77 giorni per essere 'digerito' dall'intelligence, in particolare dalla Cia: arrivato alla Casa Bianca con l'idea di migliorare le relazioni diplomatiche con il Cremlino, si è adeguato allo status quo tra Washington e Mosca perché "influenzato dai generali" del Pentagono nel suo gabinetto.

Il fondatore di Wikileaks ha presentato due fattori chiave nel cambiamento di strategia: l'interesse dell'industria bellica e il progetto della Cia "di intervenire in Siria".

Sulla crescente tensione tra Usa e Corea del Nord, Assange ha ribadito che fa parte della strategia di Trump per mostrare "influenza" di fronte alla Cina, a cui interessa che la penisola resti divisa perché non aumenti il potere di Seul.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Nespoli speaks while sitting behind a glass wall during a news conference before the launch to the ISS scheduled for July 28, at the Baikonur cosmodrome

Nespoli torna nello spazio. Farà 11 esperimenti, anche sul caffé

Ogg, alle 17,41 la partenza della missione Vita con un russo e un americano. Tre mesi nell'Iss e tanto lavoro scientifico

Charlie Gard court case

Charlie, genitori: Ospedale ci ha negato scelta su dove farlo morire

"L'ospedale di Great Ormond Street ci ha negato l'ultimo desiderio"

Spagna, incidente treno a Barcellona: 48 feriti, 5 sono gravi

Il convoglio stava entrando alla Stazione di Francia a Barcellona

A demonstrator is detained at a rally during a strike called to protest against Venezuelan President Maduro's government in Caracas

Venezuela, altri due morti negli scontri anti-Maduro

Sale a 107 il bilancio delle vittime della protesta. E i diplomatici Usa lasciano Caracas