Martedì 27 Settembre 2016 - 12:45

Aumentano i tumori tra le donne: 176mila nuovi casi nel 2016

Per gli uomini invece si assiste a un fenomeno opposto, con 189.600 nuove diagnosi e un calo del 2,5%

Aumentano i tumori tra le donne: 176mila nuovi casi nel 2016

 Aumentano i nuovi casi di tumore fra le donne e diminuiscono fra gli uomini. Nel 2016 le italiane colpite dalla malattia sono 176.200 (erano 168.900 nel 2015): in particolare quest'anno sono stimati 50.000 nuovi casi di tumore del seno (48.000 nel 2015), da ricondurre anche all'ampiamento della fascia di screening mammografico in alcune Regioni, che ha prodotto un aumento significativo dell'incidenza tra i 45 e i 49 anni. Per gli uomini invece si assiste a un fenomeno opposto, con 189.600 nuove diagnosi e un calo del 2,5% ogni 12 mesi (erano 194.400 nel 2015): perché i big killer iniziano a far meno paura, in particolare le neoplasie del polmone, prostata, colon-retto e stomaco. È il censimento ufficiale, giunto alla sesta edizione, che fotografa 'l'universo cancro' in tempo reale grazie al lavoro dell'Associazione Italiana di Oncologia Medica e dell'Associazione Italiana Registri Tumori, raccolto nel volume 'I numeri del cancro in Italia 2016' presentato oggi all'Auditorium del Ministero della Salute in un convegno nazionale.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Lotta all'obesità infantile: il Regno Unito vieta il junk food alle casse

In Italia il problema è in calo, ma il dato resta tra i più alti in Europa

Folic acid and birth defects rates

Spina bifida, due feti operati al Policlinico di Milano

Eccezionali interventi (primi in Europa) di chirurgia intrauterina. Gli interventi (5 ore l'uno) alla 25esima settimana

Fuma Parei 2018 a Torino per la legalizzazione della cannabis

Salute, il Consiglio Superiore di Sanità dice 'no' alla vendita della cannabis light

Per il Css "non si può escludere la pericolosità del Thc anche a basse concentrazioni in alcuni soggetti"

LGBT in work study

La transessualità non è una malattia, patologica la dipendenza da gioco

L'Organizzazione mondiale della sanità ha aggiornato la lista dei disturbi mentali: esce l'incongruenza di genere ed entra la ludopatia