Mercoledì 25 Gennaio 2017 - 10:00

Australian Open: Serena Williams e Lucic-Baroni in semifinale

La campionessa americana, ex numero 1 del Mondo e attuale numero 2 del seeding, ha battuto nei quarti la britannica Johanna Konta

 Australian Open: Serena Williams e Lucic-Baroni in semifinale

Serena William e Mirjana Lucic-Baroni giocheranno la semifinale della parte bassa del tabellone agli Australian Open, prima prova stagione del Grande Slam. La campionessa americana, ex numero 1 del Mondo e attuale numero 2 del seeding, ha battuto nei quarti la britannica Johanna Konta, n. 9, Britain, in due set con il punteggio di 6-2, 6-3. Serena Williams è a questo punto la grande favorita del torneo, vincendo tornerebbe al numero 1 della classifica Wta. In semifinale Serena affronterà Lucic-Baroni, che ha battuto a sorpresa la testa di serie numero 5 la ceca Karolina Pliskova in tre set con il punteggio di 6-4, 3-6, 6-4. La croata torna a giocare una semifinale dello Slam a 18 anni di distanza dalla prima a Wimbledon nel 1999.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Sharapova costretta al forfait anche a Cincinnati

Sharapova costretta al forfait anche a Cincinnati

Ancora problemi all'avambraccio sinistro per la tennista russa

Tennis, Rogers Cup a Montreal

Atp Montreal: Federer ai quarti soffrendo, eliminato Nadal

Il fuoriclasse svizzero, numero 3 del mondo e secondo favorito del seeding, ha battuto lo spagnolo David Ferrer

Conferenza di Sara Errani dopo la squalifica di due mesi per doping

Sara Errani: Contro di me attacchi crudeli. Ma tornerò a giocare

La tennista sconcertata dalla virulenza dei commenti sui social dove è stata attaccata e presa in giro per la storia della contaminazione attraverso i tortellini

Roland Garros, Sara Errani vs Kristina Mladenovic

Errani positiva all'antidoping: due mesi di squalifica dall'Itf

La decisione della federazione dopo un controllo a inizio d'anno, ma potrebbe essere involontario. Lei: "Mai assunte sostanze vietate"