Sabato 26 Agosto 2017 - 18:15

Barcellona 'non ha paura': mezzo milione al corteo antiterrorismo

Sotto lo slogan 'No tinc por', la città reagisce dopo gli attentati che hanno colpito la Catalogna. Fischiati Rajoy e il re Felipe VI

Barcellona, oggi manifestazione contro il terrorismo

Sono mezzo milione le persone che hanno partecipato alla manifestazione contro il terrorismo a Barcellona sotto lo slogan 'No tinc por', cioè 'Non ho paura', dopo gli attentati che hanno colpito la Catalogna la scorsa settimana. Presenti il re Felipe VI e il premier Rajoy, che al loro arrivo sono stati accolti dai fischi di alcuni cittadini e dalle grida 'Fuori, fuori'. Alcuni cartelli portati in corteo dai dimostranti accusano il re di essere amico dell'Arabia Saudita e altri diretti a Rajoy gli chiedono "pace" e di "non vendere armi". Fra gli slogan più intonati, oltre a 'No tinc por', anche 'Mossos, mossos', in riferimento ai Mossos d'Esquadra

Il corteo è partito dai Jardinets de Gracia e si è diretto verso Plaza de Catalunya. In testa i rappresentanti dei corpi di emergenza, polizia e volontari che sono intervenuti per soccorrere le vittime dopo gli attentati; a seguire autorità e personalità politiche. Durante il corteo, riferisce sempre La Vanguardia, diversi volontari hanno distribuito migliaia di fiori rossi, gialli e bianchi, cioè dei colori della città di Barcellona.

Mentre la città ricorda le vittime, proseguono operazioni e indagini della polizia sugli attacchi. Lunedì scorso è stato ucciso il 22enne Younes Abouyaaqoub, l'autista del van che ha travolto la folla sulla Rambla di Barcellona lo scorso giovedì causando la morte di 13 persone. Come confermato dai Mossos d'Esquadra, inoltre nell'appartamento saltato in aria mercoledì sera, alla vigilia degli attacchi, sono state trovate 120 bombole di gas, tali da pensare che i 12 membri della cellula terroristica stessero "preparando l'esplosivo per commettere uno o più attentati".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Elezioni Germania, conferenza di Angela Merkel dopo la vittoria

Germania, dilemma coalizione: quali ostacoli per Giamaica e Grosse Koalition

Si apre il rebus delle possibili coalizioni per la formazione di un nuovo governo

Elezioni Germania, conferenza di Angela Merkel dopo la vittoria

Germania: Merkel vince con 33%, AfD 3° partito al 13,3%

La Spd parla di pesante sconfitta ed esclude una nuova Grosse Koalition

Londra, arrestato 15enne per presunto attacco con acido: 6 feriti

Londra, arrestato un 15enne per presunto attacco con acido: 6 feriti

Rientra quindi l'allarme per un attacco chimico, scattato in un primo momento

NBA: Golden State Warriors-Media Day

Usa, è scontro totale tra Trump e i campioni dello sport

Ritirato l'invito a Curry che aveva osato criticarlo. Solidarietà di Lebron James e Kobe Bryant