Lunedì 05 Agosto 2013 - 23:25

Baseball, MLB: Alex Rodriguez squalificato fino al 2014 per doping

IMG

New York (Usa), 5 ago. (LaPresse/AP) - La star dei New York Yankees Alex Rodriguez è stato squalificato fino al termine della stagione 2014 della Major League Baseball a causa del suo coinvolgimento nel caso Biogenesis, l'indagine legata all'uso di sostanze dopanti fornite da una clinica della Florida a diversi giocatori professionisti. Secondo quanto anticipato da alcune fonti all'Associated Press, il terza base degli Yankees è l'unico a non aver patteggiato e quasi certamente presenterà appello.

Altri all stars come Nelson Cruz, Jhonny Peralta ed Everth Cabrera hanno accettato una sanzione di 50 partite di squalifica. Con loro hanno patteggiato altri nove atleti: Francisco Cervelli e Fernando Martinez sempre degli Yankees; il lanciatore di Philadelphia Antonio Bastardo; il catcher di Seattle Jesus Montero; l'infielder dei New York Mets Jordany Valdespin e l'outfielder Cesar Puello; il lanciatore di Houston Sergio Escalona; il pitcher di San Diego Fautino De Los Santos; e il free-agent lanciatore Jordan Norberto.

Tre volte MVP e giocatore più pagato della Major League, A-Rod salterà in totale la bellezza di 2011 partite. Rodriguez ha ammesso quattro anni fa di aver fatto uso di sostanze dopanti, ma solo nel periodo in cui ha giocato a Texas dal 2001 al 2003. In una nota la MLB spiega che la sospensione è stata comminata "per l'uso e la detenzione nel corso degli anni di numerose sostanze dopanti vietate, compreso il testosterone e l'ormone della crescita". Rodriguez ha inoltre violato il contratto di lavoro "per aver tentato di coprire le sue violazioni e per aver tenuto un comportamento inteso ad ostacolare e vanificare le indagini ordinate dal Commissioner della Lega".

Rodriguez ha tempo fino a giovedi per presentare appello, in questo modo potrebbe continuare a giocare fino alla sentenza dell'arbitrato. "Il comportamento di quei giocatori che hanno violato il programma hanno fatto aumentare l'attenzione e i controlli nei rigurardi anche della stragrande maggioranza dei nostri atleti, che giocano in modo pulito", ha dichiarato il Commissioner della MLB Bud Selig. "Continueremo ad affrontare questo problema sotto ogni aspetto, da quello scientifico a quello della ricerca, dall'educazione, alla sensibilizzazione, fino all'attività investigativa", ha concluso.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Ciclismo, Adriatica-Ionica: tris Viviani a Grado. Sosa ancora in maglia azzurra

Il veneto supera allo sprint Nizzolo e Hodeg confermandosi il miglior velocista in gara. Domani l’ultima tappa, dalle 17:00 su LaPresse

Ciclismo, Adriatica-Ionica: la quarta tappa su LaPresse

Duecentoventisei chilometri da San Vito di Cadore a Grado. Sosa, leader della corsa, proverà a difendere la maglia azzurra da Ravasi e Ciccone. Dalle 17:00 su LaPresse

Ciclismo, Adriatica-Ionica: la terza tappa su LaPresse

Giornata durissima per i 110 atleti in gara: 160 chilometri da Mussolente a Passo Giau. Viviani, leader della generale, proverà a limitare i danni. Dalle 17:00 la diretta