Giovedì 31 Maggio 2018 - 17:15

Basket, Finals Nba Warriors-Cavs: sarà quarta di fila

LeBron James entra nella storia del basket americano

NBA All-Star Game 2018

Cleveland e Golden State si incontreranno alle Finals NBA per il quarto anno consecutivo. Si tratta della prima volta nelle principali lege professionistiche americane NBA, NFL, MLB o NHL che le stesse squadre si affronteranno nell'ultimo atto della stagione per quattro anni di seguito. NFL, MLB e NHL hanno avuto lo stesso scontro decisivo per tre anni di fila.

LeBron James dei Cavs sarà il sesto giocatore nella storia della NBA a disputare le Finals per otto stagioni consecutive. Gli altri cinque hanno giocato con Boston negli anni '50 e '60. Complessivamente, questa sarà la nona apparizione per LeBron James alle Finals, grazie alla quale diventerà il quarto di sempre nella classifica delle finali disputate. Cleveland e Golden State sono rispettivamente il quarto e il quinto team ad aver raggiunto le finali per quattro anni di seguito. LeBron James è riuscito a farlo con due squadre diverse, Cleveland e Miami.

Con la loro decima apparizione in finale, i Warriors supereranno Philadelphia (nove), raggiungendo il terzo posto della classifica di tutti i tempi della NBA. Golden State, al pari di San Antonio, ha vinto cinque titoli NBA, che gli valgono il quarto posto all-time. Se i Warriors dovessero vincere questa serie, eguaglierebbero Chicago al terzo posto con sei anelli vinti.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Nba, Durant fa piccoli i Cavaliers. Golden State va 3-0

Nella notte, a Cleveland, passano i Warriors (110-102) nonostante la pessima serata di Curry. Non bastano i 33 punti di LeBron James

NBA All-Star Game 2018

Basket, Finali Nba: Golden State-Cleveland 122-103, Warriors sul 2-0

Curry, miglior marcatore della partita, ha battuto il record di triple in finale stabilito nel 2010 da Ray Allen

NBA All-Star Game 2018

Basket, finale Nba: super James non basta, Warriors vincono gara1 all'overtime

Nervi tesi per l'espulsione di Thompson dopo una manata a Green