Giovedì 19 Maggio 2016 - 12:00

Biagio Antonacci assolto da accusa evasione fiscale per 3,5 milioni

Il fatto non è più previsto dalla legge come reato

Biagio Antonacci assolto da accusa evasione fiscale per 3,5 milioni

E' stato assolto "perché il fatto non è più previsto dalla legge come reato" il cantante Biagio Antonacci, accusato di una maxi frode fiscale da 3,5 milioni di euro, messa a segno tra il 2004 e il 2008. Lo ha deciso il giudice monocratico della terza sezione penale di Milano, Luigi Varenelli, che ha anche dichiarato prescritto il reato di infedele dichiarazione dei redditi relativamente agli anni compresi tra il 2004 e il 2007. In relazione all'anno fiscale 2007, il giudice ha sottolineato come "il fatto non è più previsto dalla legge come reato" perché, in base a quanto previsto dalla normativa, le evasioni fiscali inferiori ai 150mila euro non sono più penalmente rilevanti. Il viceprocuratore onorario, invece, aveva chiesto di condannare il cantante a 1 anno e 6 mesi di reclusione.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

FILE PHOTO: Michelangelo's fully restored and cleaned statue of David is shown-off at the Uffizi Gallery in Florence.

Il David non potrà essere usato per fini commerciali: la sentenza del tribunale di Firenze

Il divieto sarà valido su tutto il territorio italiano ed europeo

Usura e scommesse, blitz a Castellammare di Stabia

"Io, vittima dell'usura: volevano rapire mio figlio"

Parla un imprenditore "strozzato": "Ero come un drogato, un morto vivo". "Attraverso gli usurai la 'ndrangheta è entrata nei negozi di Roma"

Black Friday 2017

Black Friday, corsa agli acquisti per il 54% degli italiani

È l'analisi Coldiretti/Ixè. Tra gli acquisti più gettonati, tecnologia, abbigliamento, prodotti di bellezza ed enogastronomia

Milano, Sgomberata area dismessa e occupata abusivamente

Sestri Levante, un uomo assassinato a pochi metri dalla stazione

E' stato trovato questa mattina: faceva l'imbianchino. Una fascetta da elettricista intorno al collo. Mistero su cosa sia accaduto