Martedì 16 Gennaio 2018 - 14:00

La Cina prepara una stretta sulle criptovalute: bitcoin ai minimi da dicembre

Moneta virtuale in sofferenza dopo l'indiscrezione

La Cina ha iniziato a monitorare il settore delle criptovalute e sta intensificando il suo giro di vite sul trading delle monete virtuali, in particolare piattaforme online e app mobili che offrono servizi di scambio. Lo riferisce Bloomberg sul suo sito, citando fonti vicine alla vicenda. Steven Maijoor, presidente della European Securities and Markets Authority, ha detto che gli investitori "dovrebbero essere pronti a perdere tutto il loro denaro" in bitcoin, intervista a Bloomberg Tv a Hong Kong. "Ha un valore estremamente volatile, che mina il suo uso come valuta", ha detto ancora.

La principale criptovaluta ha sofferto l'indiscrezione di una stretta di Pechino, arrivando a crollare fino al 20%. Nel primo pomeriggio europeo, il bitcoin lascia il 14% a 11.940 dollari, toccando i minimi dalla fine di dicembre.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Antitrust, sessione del 13mo convegno a Treviso

Viaggi in treno, taxi e auto con un click. L'Antitrust monitorerà

Con le app integrate si potrà acquistare l'intero pacchetto di viaggio. E l'Agcm vigilerà su acquisizione e trattamento dei dati

Antitrust, al via al 13mo convegno a Treviso

L'Antitrust: "No a blocco di Fb e Google, ma lotta alle pratiche scorrette"

Il presidente Pitruzzella illustra gli obiettivi dell'Autorità e le nuove battaglie da combattere

Ikea expansion plans

Ikea ritira dal mercato la bicicletta Sladda: è pericolosa

Numerosi gli incidenti causati dalla rottura della cinghia di trasmissione

trattore

Allarme Eurispes: "Lavoro sommerso genera 300 miliardi l'anno, aumentano gli squilibri"

La fotografia di un Paese povero, fragile e dominato dalle disuguaglianze economiche