Sabato 06 Maggio 2017 - 21:45

Cairo: A Belotti suggerisco di fare altro anno al Toro

"Superga è un momento speciale per noi, è un momento di ricordo"

Cairo: A Belotti suggerisco di fare altro anno al Toro

 "Con Belotti c'è una clausola per l'estero e se questa non venisse pagata in Italia non vorremmo venderlo. Io gli consiglierei di rimanere almeno un anno, per lui e per la Nazionale". Lo ha detto il presidente del Torino Urbano Cairo ai microfoni di Premium Sport a proposito del futuro dell'ex centravanti del Palermo. "Superga è un momento speciale per noi, è un momento di ricordo e di raccoglimento nei confronti di una grande squadra. Quest'anno abbiamo fatto una buona stagione: magari non quella che volevamo fare, ma con un grande attacco, il settimo nella storia del Torino - ha aggiunto - Purtroppo abbiamo forse subìto un po' troppi gol, abbiamo forse fatto qualche pareggio di troppo: bastava veramente poco per poter magari lottare per l'Europa. Abbiamo cambiato molti giocatori e la squadra è giovane, abbiamo seminato per il futuro. Vorremmo mantenere la squadra forte".
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Atalanta - Torino

EuroAtalanta va: battuto Toro, Milan scavalcato al sesto posto

Successo preziosissimo e meritato per la banda Gasperini, che passa in vantaggio con Freuler, subisce il pari granata di Ljajic e trova il gol-vittoria con Gosens

Torino vs Milan 1-1

De Silvestri replica a Bonaventura: Toro-Milan 1-1, Belotti sbaglia rigore

I granata infatti perdono una buona occasione per avvicinarsi al gruppetto delle squadre in lotta per l'Europa League mentre i rossoneri prolungano il digiuno di successi

Chievo - Torino

Serie A, Chievo-Toro a reti inviolate: Mazzarri manca il poker

I lanciatissimi granata, reduci dall'impresa sull'Inter, rallentano la già difficile rincorsa all'Europa

Santa Messa a Superga in ricordo del Grande Torino

Morto Sauro Tomà, ultimo sopravvissuto del Grande Torino

Il difensore classe 1925 non prese parte alla tragica trasferta di Lisbona perché si era infortunato al ginocchio