Sabato 07 Aprile 2018 - 09:45

Calcio a 5, Serie A: Il Napoli pareggia 1-1 a Rieti e blinda il quarto posto

Un'uscita a vuoto del portiere Pereira costa la vittoria ai laziali, il Napoli gioca in difesa e rischia tanto, ma viene salvato da capitan De Luca

Occasione sprecata: il Real Rieti pareggia 1-1 con la Lollo Caffè Napoli ed è fuori dalla corsa al quarto posto. I laziali, avanti di un gol per quasi tutto il secondo tempo, non approfittano delle pesanti assenze degli avversari e si fanno rimontare negli ultimi minuti. Il Napoli, privo dei suoi migliori marcatori, Alessandro Patias e Lolo Suazo, rimane a +4 sul Rieti ed è aritmeticamente tra le teste di serie per i playoff Scudetto. Delle due partite rimaste, infatti, i campani dovranno giocare solamente quella con Milano mentre nell'ultimo turno vinceranno a tavolino contro il Pescara che, in settimana, si è ritirato dal campionato. Situazione non facile, invece, per il Rieti, che potrebbe essere scavalcato da Kaos Reggio Emilia e Italservice Pesaro nel finale di campionato.

Sin dall'inizio l'obiettivo del Napoli è chiaro: giocare per il pareggio e, se si dovesse presentare l'occasione, segnare in contropiede. Le prime palle-gol sono tutte a favore degli azzurri, ma l'imprecisione di Massimo De Luca e Vinicius Duarte, prima, e una bella parata di Leandro Pereira su Andrè Ferreira, poi, mantengono il risultato sullo 0-0. A metà primo tempo si sveglia il Rieti, dopo diversi minuti di possesso palla sterile, con un tiro di Douglas Corsini di poco a lato. Col passare dei minuti il Napoli si abbassa sempre di più a protezione della porta e i laziali creano i pericoli più grandi con due tentativi d'imbucata: Paulinho riceve da Joazinho e colpisce la traversa da pochi metri e Corsini, dopo aver combinato con Betao, trova la porta ma Carlos Espindola devia in calcio d'angolo.

Anche nel secondo tempo la prima occasione è per il Napoli: Cainan De Matos ruba palla a Luiz Caetano, salta Angelo Schininà e, dal limite dell'area, calcia fuori di pochissimo. Due minuti dopo il Rieti passa in vantaggio: Betao innesca una ripartenza veloce aprendo in banda sinistra verso Joazinho, il brasiliano si aggiusta la palla e serve sul secondo palo Sergio Romano che, in scivolata, anticipa l'uscita di Espindola. A questo punto il Napoli non può più giocare in difesa e comincia ad alzare il ritmo. Nella fase centrale della ripresa Ferreira è decisivo respingendo le conclusioni ravvicinate di Alexandre Ghiotti e Ferreira. A tre minuti dalla fine, però, il portiere laziale cancella in un attimo una prestazione, fino a quel momento, perfetta. Espindola fa ripartire velocemente l'azione lanciando De Luca in banda sinistra, in una zona non pericolosa, e Pereira esce sul capitano azzurro, ma sbaglia il tempo e si fa anticipare di testa dal napoletano che realizza il pareggio e chiude la partita.

REAL RIETI-LOLLO CAFFÈ NAPOLI 1-1

REAL RIETI: Garcia Pereira, Paulinho, Joaozinho, Nicolodi, Rafinha, Esposito, Corsini, Schininà, Betao, Caetano, Romano, Lupinella. All. Bellarte.

LOLLO CAFFÈ NAPOLI: Espindola, De Matos, Ghiotti, Duarte, André, Peric, De Luca, Varriale, Vavà, Avolio, Orvieto, Vallarelli. All. Polido.

MARCATORI: 4'24'' st Romano (R), 16'39'' st De Luca (N).

AMMONITI: Ghiotti (N).

Scritto da 
  • Nicola Petricca
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ciclismo, Giro dell’Appennino: Ciccone va in fuga, attacca e vince

Il ciclista di Chieti supera Amaro Antunes e Fausto Masnada allo sprint di Genova

Ancora la Quick Step. Bob Jungels vince a Liegi

Trionfo a sorpresa per il lussemburghese nella "Doyenne". Quinto Pozzovivo poi Gasparotto e Formolo. Nibali non regge nel finale

Ciclismo, giro dell’Appennino: Cunego cerca il tris prima dell’addio

La 79° edizione della classica italiana sarà una delle ultime corse per il veronese, vincitore del Giro 2004. Antonio Nibali guida gli Azzurri di Davide Cassani

Tour of the Alps, Sanchez trionfa a Lienz. Pinot si conferma leader della generale

Lo spagnolo scatta a due chilometri dall’arrivo e chiude davanti a Bennet e Bouwman. Distacchi invariati per la maglia ciclamino