Venerdì 21 Luglio 2017 - 09:45

Caldo, 12 milioni d'italiani non dormono. Le regole Coldiretti contro l'insonnia

Le alte temperature di questi giorni rendono più difficile prendere sonno. L'importanza dell'alimentazione

BAMBINO CHE SI RIPOSA IN PISCINA

Con le temperature minime che sono risultate superiori di 2,6 gradi rispetto alla media storica il caldo tiene svegli durante la notte circa dodici milioni di italiani che soffrono di insonnia per il caldo notturno tropicale in molte città. E quanto afferma la Coldiretti sulla base dei dati relativi alla prima decade di luglio dell'Ucea. Le notti più bollenti - sottolinea la Coldiretti - sono al sud con uno scarto di +2,8 gradi rispetto alla media ma la situazione è difficile lungo tutta la Penisola.

Le condizioni per garantire un buon riposo - sostiene la Coldiretti - dipendono molto dai comportamenti durante il giorno a partire da una alimentazione corretta. Cibi come pane, pasta e riso, ma anche lattuga, radicchio, cipolla, aglio e formaggi freschi, uova bollite, latte fresco o caldo e frutta dolce come pesche e nettarine - sottolinea la Coldiretti - possono venire in soccorso per superare le notti di passione. Sono invece gli alimenti conditi con molto pepe e sale, ma anche con curry, paprika in abbondanza ed anche patatine in sacchetto, salatini, minestre con dado da cucina - continua la Coldiretti - i veri nemici del riposo che le alte temperature rendono più difficile.

Attenzione però anche a caffè e superalcolici che spesso accompagnano le serate in compagnia nei luoghi di vacanza ed anche agli alimenti in scatola che garantiscono praticità ai turisti che non vogliono perdere tempo nella preparazione dei cibi ma che - precisa la Coldiretti - sono considerati a 'rischio"' per chi vuole trascorrere tranquillamente la notte tra le braccia di Morfeo. Inoltre - continua la Coldiretti - ci si addormenta difficilmente a digiuno o comunque non sazi, ma anche nei casi di eccessi alimentari, in particolare con cibi pesanti o con sostanze eccitanti. L'attenzione all'alimentazione - conclude la Coldiretti - è particolarmente importante nei soggetti a rischio come i bambini ma anche per i 4 milioni di anziani over 80 anni presenti in Italia.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

IL PRELIEVO AL BANCOMAT

La crisi spaventa: il denaro non circola, 38 miliardi di riserve in più

I cittadini accumulano per timore di nuove tasse, le imprese non investono perché non hanno fiducia nel futuro

Belgio, insetti da mangiare

Insetti a tavola dal 1 gennaio, più di 1 italiano su 2 è contrario

La maggior parte dei nuovi prodotti proviene da Paesi come la Cina o la Thailandia da anni ai vertici delle classifiche per numero di allarmi alimentari

Maltempo ponte della Liberazione - Nebbia al Passo del Tonale

Nuvole e temperature in calo: il meteo del 21 e del 22 ottobre

Le previsioni per sabato e domenica: il freddo inizia ad arrivare

A customer walks out of a KFC restaurant in Shanghai

Kfc e la lotta alla fame: dona il pollo fritto ai poveri

Il fast food, in collaborazione col Banco Aliminetare, è il primo a non buttare le eccedenze