Lunedì 05 Giugno 2017 - 21:15

Calenda firma il decreto: Ilva ad ArcelorMittal-Marcegaglia

Impegno per l'occupazione per 10mila persone

Calenda firma il decreto: Ilva ad ArcelorMittal-Marcegaglia

 Il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda ha firmato oggi il decreto cha autorizza i commissari straordinari del Gruppo Ilva in amministrazione straordinaria a procedere alla aggiudicazione dei complessi aziendali del gruppo Ilva S.p.A ad Am Investco Italy S.r.l, il cui capitale sociale risulta detenuto da ArcelorMittal Italy Holding S.r.l. (51%), ArcelorMittal S.A. (34%) e Marcegaglia Carbon Steel S.p.A. (15%). Lo riferisce il ministero in una nota. Si svolgerà immediatamente - spiega il dicastero - una fase negoziale in esclusiva tra i commissari straordinari e l'aggiudicatario finalizzata ad eventuali miglioramenti dell'offerta vincolante, come previsto dalla procedura di gara.
 

 "Maggiori impegni sul piano occupazionale nel quadro di una occupazione complessiva di circa 10.000 occupati nel gruppo Ilva, per tutta la durata del piano". E' uno degli impegni manifestati da Am Investco Italy, la società che si è aggiudicata la gara.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Convegno Mdp articolo uno

Speranza, monito a Pisapia: Altro uomo solo al comando non serve

Intervista del coordinatore Mdp al Corriere della Sera dopo le polemiche con Campo Progressista sulle distanze da tenere col Pd

Convegno Mdp articolo uno

Centrosinistra, alleanza lontana: salta incontro Pisapia-Speranza

In una nota di Campo Progressista rinviato il meeting previsto per oggi a Roma tra il leader Pisapia e Speranza di Mdp

Presentazione Palinsesti Rai

Daria Bignardi lascia la direzione di Rai3: risoluzione consensuale

La giornalista dice addio all'emittente pubblica. L'azienda: "Non ha richiesto il pagamento di alcuna buonuscita"

Vitalizi, si apre la partita. Rosato: Sostegno Pd alla legge, spero M5s sia con noi

Vitalizi, si apre la partita. Rosato: Pd c'è, spero anche M5S con noi

Inizia oggi l'esame della proposta alla Camera dopo giorni di scontri e accuse reciproche di plagio