Martedì 18 Aprile 2017 - 09:00

Camorra, traffico di droga dalla Spagna: 30 misure cautelari

Coinvolti diversi elementi di spicco del clan 'Orlando'

Camorra, traffico di droga dalla Spagna: 30 misure cautelari

Maxi operazione anti-camorra nel napoletano. I carabinieri di Castello di Cisterna hanno eseguito 30 misure cautelari a carico di elementi di spicco del clan 'Orlando' per traffico di droga dalla Spagna. Tra Marano, Calvizzano e Quarto, i carabinieri hanno dato esecuzione ai provvedimenti del gip di Napoli basati sulle accuse di associazione a delinquere di tipo mafioso e di estorsione aggravata dal metodo mafioso, traffico di stupefacenti e detenzione di armi da guerra.

Nel corso delle indagini i carabinieri hanno ricostruito la struttura del clan 'Orlando', capeggiato da un latitante, e dimostrato la provenienza dei profitti del sodalizio: estorsioni a imprenditori e controllo diretto di attività commerciali ma, soprattutto, importazione dalla Spagna di ingenti quantità di hashish che venivano redistribuite sulle piazze di spaccio di Marano, Calvizzano e Quarto, con i 'gestori' che pagavano il pizzo al clan. Documentate anche attività di condizionamento nel tessuto politico locale per le quali il 30 dicembre scorso era stato sciolto il comune di Marano per infiltrazioni camorristiche.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Qualiano, figlio uccide la madre e si barrica in casa

Napoli, catturato dopo ore dai carabinieri: aveva ucciso la madre e si era barricato in casa

Dramma familiare a Qualiano. Il 37enne, con problemi psichici, ha aperto il fuoco contro la donna

Pompei: i nuovi scavi della Regia V

Via alle analisi per stabilire età e attività del bimbo di Pompei

Si svolgeranno nel centro di Ricerche del Parco archeologico. Dallo scheletro, pressoché perfetto, indicazioni sulla vita nella città distrutta dall'eruzione

Manifestazione "no al debito ingiusto" a Napoli

Sottomarino Usa usato in Siria era a Napoli. De Magistris: "Mai più"

Il sindaco: "La nostra è una città denuclearizzata"

Continuano le operazioni di spegnimento dell'incendio all'azienda Rykem di San Donato

Napoli, picchia la compagna incinta: lei perde il bambino

Il 44enne è accusato di maltrattamenti in famiglia e procurato aborto