Martedì 05 Dicembre 2017 - 11:15

Catalogna, Corte Suprema ritira mandato d'arresto europeo per Puigdemont

Il provvedimento riguarda anche gli altri quattro ex ministri del suo governo. La decisione comunicata alle autorità belghe

Catalogna, Puigdemont dal Belgio lancia la campagna elettorale

La Corte suprema spagnola ha accettato di ritirare il mandato europeo di arresto spiccato contro l'ex presidente della Generalitat di Catalogna, Carles Puigdemont, e di altri quattro ex ministri del suo governo, ora in Belgio per opporsi all'estradizione in Spagna

. La decisione verrà ora comunicata alle autorità belghe, come confermato da fonti della Corte.

Secondo fonti giudiziarie, citate da La Vanguardia ed El Pais, resta invece valido il mandato d'arresto spagnolo: Puigdemont e gli altri quattro ex membri della Generalitat verranno arrestati quando varcheranno il confine del Paese.

Secondo il giudice Pablo Llarena il mandato d'arresto emesso dalla giudice Carmen Lamela dell'Audienca Nacional dovrebbe essere ritirato perché si sta indagando "su un reato di natura plurioggettiva dotato di un'unità giuridica inseparabile", che richiede una risposta unica per evitare di cadere in contraddizione. Vale a dire, ha spiegato il giudice, dopo l'emissione dei mandati d'arresto "è stato definito che i fatti avrebbero potuto essere perpetrati attraverso l'accordo di tutti gli indagati con un'unità giuridica inseparabile".

Paul Bekaert, avvocato fiammingo esperto di diritti umani che assiste l'ex presidente catalano, Carles Puigdemont e i quattro ex ministri del suo governo fuggiti in Belgio, ha fatto sapere di non aver ricevuto alcuna "notifica ufficiale" del ritiro del mandato d'arresto da parte delle autorità spagnole. "Non abbiamo alcuna decisione ufficiale, non abbiamo visto alcuna notifica. Finché non avremo i documenti non reagiremo", ha aggiunto.

Intanto, è stata rifiutata la cauzione all'ex vicepresidente della Catalogna Oriol Junqueras, all'ex membro del gabinetto Joaquim Forn e ai due leader dei gruppi civili ANC e Omnium Cultural, che stanno affrontando le accuse di sedizione. Lo ha deciso il tribunale supremo spagnolo. Stabilita, invece, una cauzione di 100mila euro per sei dei sette ministri attualmente detenuti.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Sochi, conferenza riunita Putin-Merkel

Putin da Merkel: cena in castello Meseberg, in menu Nord Stream 2

Quello del gasdotto è fra i temi caldi sul tavolo, soprattutto dal momento che Russia e Germania sono sotto pressione in merito da parte degli Stati Uniti di Donald Trump

ITALY-MIGRATION

Nave Diciotti, con 177 migranti, bloccata da Salvini a Lampedusa

L'unità è intervenuta in acque Sar maltesi per prendere a bordo le persone. La Valletta non li vuole e l'Italia nemmeno. Attacchi sui social

KOFI ANNAN

È morto Kofi Annan, ex segretario generale dell'Onu e premio Nobel per la Pace

È stato il primo africano nero a ricoprire quel ruolo, dal 1997 al 2006. Aveva 80 anni

Spagna, un anno fa attacco a Barcellona: la città ricorda le vittime

Barcellona commemora attacco Rambla divisa su questione Catalogna

In un doppio attentato tra il centro città e Cambris persero la vita 16 persone, tra cui due italiani