Lunedì 31 Ottobre 2011 - 20:15

Catanzaro, omicidio a Lamezia Terme: uccide fidanzata e si costituisce

IMG

Catanzaro, 31 ott. (LaPresse) - Ha ucciso la fidanzata e poi si è costituito alla polizia. E' accaduto ieri nella tarda serata a Lamezia Terme, in provincia di Catanzaro. L'uomo, un disoccupato di 29 anni, che fa lavori saltuari, ha colpito mortalmente la compagna, classe 1984, strangolandola. La vittima proprio oggi avrebbe compiuto 27 anni. L'omicida ha confessato il delitto stamattina al commissariato di Lamezia Terme, dove si è recato alle 7, accompagnato dal suo legale. Il corpo è stato trovato, a seguito della sua indicazione, in campagna in un terreno alla periferia della città. L'autore dell'omicidio ha raccontato di aver infierito sul viso della donna, sfregiandola con delle canne appuntite. L'interrogatorio dell'uomo si è concluso in serata e ora il giovane è stato portato in carcere in stato di fermo per il reato di omicidio. Il 29enne, nello spiegare i motivi che l'hanno portato al delitto, ha parlato genericamente di "dissidi" nella coppia.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Cosenza, caporalato a danno di rifugiati: pagati in base a colore pelle

Gli ospiti del centro accoglienza portati a lavorare nei campi per 10 euro in meno rispetto ai "colleghi" bianchi

Papa Francesco celebra la Santa Messa di Pasqua - Urbi et Orbi in Piazza San Pietro

Vaticano, gendarmeria allontana clochard per "decoro pubblico"

Fatti spostare dai bivacchi. Ma potranno ancora dormire nel colonnato del Bernini

Nicolina si poteva salvare. La madre aveva denunciato l'omicida

La tragedia di Ischitella. La donna aveva presentato diversi esposti, ma nulla era successo. Il ministro Orlando annuncia verifiche