Mercoledì 13 Settembre 2017 - 23:00

Champions League, Milik non basta: Shakhtar-Napoli finisce 2-1

Gara decisa dalle reti di Taison al 15' e Ferreyra al 58'

Champions League - Shakhtar Donetsk vs SSC Napoli

Esordio amaro per il Napoli di Maurizio Sarri in Champions League, con gli azzurri che perdono 2-1 in trasferta con lo Shakhtar Donetsk, gara decisa dalle reti di Taison al 15' e Ferreyra al 58'; a nulla è valso il gol del 2-1 di Milik su rigore conquistato da Mertens, subentrato nel secondo tempo al posto di uno spento Marek Hamsik, tra i peggiori anche questa sera a Kharkiv.

SOLO SHAKHTAR. Prima frazione quasi completamente a marca Shakhtar, con gli ucraini in pieno possesso del pallino di gioco e abili a trovare tra le linee i brasiliani Marlos, Bernard e Taison. Ed è proprio Taison a siglare il vantaggio dei padroni di casa al minuto 15, finalizzando di sinistro una bella azione corale degli ucraini. Gli azzurri provano a reagire, ma pagano le incertezze in mediana di Diawara, Zielinski e soprattutto Marek Hamsik, decisamente lontano dal top della forma. Gli unici squilli azzurri li regalano Ghoulam al minuto 37, il cui cross è deviato da Rakitskiy a pochi centimetri dalla sua porta, e Lorenzo Insigne al minuto 44, vicino al gol con uno splendido tiro a giro deviato in angolo da Pyatov.

PAPERA REINA. Nel secondo tempo il Napoli prova a reagire, ma non riesce a trovare il varco giusto per innescare le sue punte, con Milik spesso isolato al centro dell'area. Poi ecco la svolta al minuto 58: cross dalla sinistra di Stepanenko, Reina sbaglia clamorosamente l'uscita, palla che arriva a Ferreyra che di testa non può che appoggiare in rete per il raddoppio dello Shakhtar. E' notte fonda per il Napoli.

REAZIONE TARDIVA. A questo punto Sarri prova il tutto per tutto inserendo la carta Mertens al posto di Hamsik, passando così al 4-2-3-1; l'ingresso del folletto belga restituisce brillantezza all'attacco, con gli sforzi che vengono premiati al 71': Mertens sguscia via in area e costringe Stepanenko al fallo da rigore, dal dischetto va Milik che freddissimo spiazza Pyatov per il 2-1. Ora il Napoli ci crede, ma all'83' arriva un'altra occasionissima per lo Shakhtar con il palo colpito di testa ancora da Ferreyra, su cross del solito Srna. Sul capovolgimento di fronte è Milik a sfiorare il pari, con una girata di sinistro che sorvola di poco la traversa. Sul finale ci provano ancora gli azzurri con Callejon, ma il forcing non basta e il risultato resta 2-1 fino al fischio finale.

GIRONE DURO. Prima sconfitta stagionale per la squadra di Sarri, che paga un primo tempo decisamente sottotono e una condizione fisica precaria di alcuni suoi uomini simbolo, su tutti il capitano Marek Hamsik. Gli azzurri sono già costretti a inseguire nel girone, comandato ora da Shakhtar e Manchester City a quota 3 punti, con la squadra di Guardiola vittoriosa 4-0 in casa del Feyenoord. Olandesi che saranno proprio i prossimi avversari degli azzurri, martedì 26 settembre allo stadio San Paolo: una gara che Mertens e compagni non potranno fallire.

Scritto da 
  • Vincenzo Guarcello
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Real Madrid vs Gremio - Mondiale per Club

Mondiale per Club, il Real sul tetto del Mondo: Ronaldo doma anche il Gremio

Mai nessuna squadra era riuscita a vincere il trofeo per due anni di fila con la nuova formula

Torino Fc vs Napoli

Serie A, le pagelle di Torino-Napoli 1-3: Hamsik da record

Tra i granata si salva Belotti, male Burdisso

Torino Fc vs Napoli

Serie A, Napoli tris e primato: il Toro cade 3-1 in casa

La squadra di Sarri approfitta del tonfo interno dell'Inter e torna in vetta

Milan vs Hellas Verona - Coppa Italia 2017/2018

Milan, Uefa respinge la richiesta di voluntary agreement

Ci sono ancora delle incertezze per quanto riguarda il rifinanziamento del debito che deve essere rimborsato a ottobre 2018