Mercoledì 13 Giugno 2018 - 10:30

Guess, il cofondatore Paul Marciano si dimette dopo le accuse di violenza sessuale

Non c'è ancora un giudizio certo, ma già cinque persone hanno ricevuto un risarcimento di 500.000 dollari

evento Denim Day a Palazzo Barberini a Roma

Il cofondatore di Guess, Paul Marciano, accusato di molestie e violenza sessuale, si è dimesso dalla sua posizione di presidente della società e lascerà la carica di direttore creativo all'inizio del 2019.

La decisione del manager arriva dopo la presentazione al consiglio di amministrazione di un rapporto sulle accuse contro l'uomo di affari franco-marocchino. Secondo il documento, non è stato possibile provare con certezza le accuse e in alcuni casi gli investigatori hanno ritenuto che sia la versione data dalla vittima che quella di Marciano fossero credibili.

L'inchiesta a suo carico ha però stabilito che "in alcune occasioni" Marciano avesse "commesso degli errori di comunicazione con modelli e fotografi" e che si fosse messo "in situazioni in grado di sollevare accuse di comportamento scorretto".

Anche se le accuse non hanno comportato un giudizio certo, il gruppo Guess e il suo cofondatore hanno stipulato accordi amichevoli con cinque persone che sono state risarcite con 500.000 dollari in totale.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

ITALY-GOVERNMENT-MIGRANTS-DICIOTTI

Nave Diciotti sbarcherà a Catania. Toninelli: "Ora tocca all'Ue"

Salvini: "L'Europa si ricordi di esistere". E la procura di Agrigento apre un'inchiesta

Catalogna, migliaia in piazza a Barcellona dopo arresto Puigdemont

Spagna, armato di coltello assalta commissariato urlando 'Allahu Akbar': ucciso. Polizia: "Atto terroristico"

L'uomo ha fatto irruzione a Cornellà de Llobregat (Barcellona). Gli agenti hanno cercato di respingere l'attacco prima di aprire il fuoco

TOPSHOT-FRANCE-CANNES-FILM-FESTIVAL

Nyt: Asia Argento versa 380mila dollari al giovane attore che l'accusa di violenza sessuale

Jimmy Bennett ha accusato l'attrice italiana di averlo aggredito nella stanza di un hotel in California, nel 2013, quando lui aveva 17 anni

Coree, 89 cittadini del Sud varcano confine per incontrare i loro parenti dopo 68 anni

Hanno attraversato il confine con il Nord per riabbracciare i familiari che non avevano più visto dalla Guerra (1950-1953)