Martedì 14 Marzo 2017 - 12:15

Compagnoni: Goggia? Mi ci ritrovo e può migliorare ancora

"Si sta avviando a stagioni sempre migliori, dopo gravi infortuni: è un po' quello che ho avuto io"

Compagnoni: Goggia? Mi ci ritrovo e può migliorare ancora

Sofia Goggia è un'amica anche se tanto giovane, l'ho seguita nelle sue gare di quest'anno, e un po' mi ci ritrovo nel senso che lei a 24 anni ha trovato il successo o, comunque, si sta avviando a stagioni sempre migliori, dopo gravi infortuni: è un po' quello che ho avuto io". Così Deborah Compagnoni, tre ori olimpici nello sci alpino in carriera, a Milano, a margine di un incontro a Palazzo Lombardia sulla montagna, ha commentato l'exploit in questa stagione sulla neve di Sofia Goggia, due ori in Coppa del mondo in Corea del Sud nella libera e nel SuperG e un bronzo ai Mondiali di St. Moritz nel gigante. Goggia nuova Compagnoni? "I paragoni - ha aggiunto - sono sempre difficili da fare sia a favore sia a sfavore. Comunque, Sofia è una lottatrice. Diciamo che vuole raggiungere il successo a tutti i costi e ha buonissime caratteristiche tecniche. Ancora può migliorare, per cui ha davanti davvero delle belle stagioni. Già dalle Olimpiadi dell'anno prossimo e poi speriamo la Coppa del mondo generale, che in Italia nel campo femminile non ha mai vinto nessuno. E lei ha le potenzialità per ottenere quel risultato", ha sottolineato la campionessa di Santa Caterina Valfurva.

Questo è stato un anno fortunato per lo sci azzurro anche per la vittoria di Danilo Pellegrino, oro ai Mondiali di Lathi (Finlandia) nella sprint a tecnica libera, e non solo. "Nello sport - ha ragionato Compagnoni - ci sono delle fasi. Ci sono stati gli anni in cui vincevo con Tomba e la squadra di discesa libera. Diciamo che negli ultimi due o tre anni è ripartita una squadra nel settore degli sport invernali più concreta, con anche pochi elementi ma vincenti. Ed è - ha concluso - anche qui un modo per portare non solo il nome dell'Italia nel mondo, ma anche le nostre montagne".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Valanga in Valmalenco, morti due scialpinisti

Francia, valanga in zona Chamonix: morto noto alpinista, 3 feriti

Emmanuel Cauchy era una figura nota dell'alpinismo francese

Il club Sestriere vince il 37simo Uovo d'oro Audi di sci alpino

Sulle piste della Vialattea ben 1.832 giovani sciatori arrivati da Spagna, Svizzera e Francia e chiaramente da tutta Italia

Vialattea, in 1832 sulle piste per il 37° Uovo d'Oro Audi

Domani la classica manifestazione pasquale organizzata dallo Sporting Club Sestrieres

Cross-Country Sprint

Sci nordico, Pellegrino vince la sprint di Yan'an in Cina

Il vicecampione olimpico nella sprint a tecnica classica di PyeongChang si è imposto sulla pista cinese