Giovedì 29 Giugno 2017 - 15:00

Confederations, Ronaldo conferma nascita dei gemelli: salta finale 3° posto

Ha annunciato che andrà a trovarli per la prima volta dopo aver ricevuto l'ok dalla federazione portoghese

Confederations, Ronaldo conferma nascita dei gemelli: salta finale 3° posto

Cristiano Ronaldo non giocherà la finale per il terzo/quarto posto della Confederations Cup dopo la sconfitta del suo Portogallo ai rigori nella semifinale di ieri contro il Cile. Il fuoriclasse del Real Madrid infatti ha confermato per la prima volta la nascita dei suoi figli, i gemelli Eva e Matteo, nati da una madre surrogata, annunciando che andrà a trovarli per la prima volta dopo aver ricevuto l'ok dalla federazione portoghese.

"Sono stato al servizio della Nazionale Nazionale, come sempre, dando anima e corpo, anche sapendo che i miei due figli erano nati. Purtroppo non siamo riusciti a raggiungere il principale obiettivo sportivo che volevamo, ma sono certo che continueremo a dare gioia ai portoghesi - ha scritto l'attaccante su Facebook - Sono felice di poter finalmente stare con i miei figli per la prima volta".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ronaldinho File Photo

Si ritira Ronaldinho, Pallone d'oro del 2005. Tre stagioni nel Milan

Il brasiliano, 37 anni, da quasi due non gioca partite ufficiali pur essendo tesserato del Fluminense. Ha giocato nel Psg e nel Barca

Real Madrid vs Villareal - La Liga spagnola

Ronaldo e il futuro (incerto): l'agente pronto a negoziare l'addio al Real

Secondo i media portoghesi, in casa Blancos si starebbero esaminando le varie proposte per trattare sulla partenza del fuoriclasse

Liverpool v Manchester City - Premier League

Premier League, pioggia di gol e spettacolo: il Liverpool supera il City 4-3

Dopo 23 giornate cade l'imbattibilità della squadra di Guardiola, capolista in campionato con 62 punti. I Reds salgono a 47

"Guarda come i cioccolatini si fondono al sole": è bufera sullo Spartak Mosca

Il commento razzista in un video pubblicato su Twitter. Il club si difende: "Era uno scherzo"