Venerdì 19 Maggio 2017 - 20:30

Conte: Futuro? Ho ancora due anni di contratto con il Chelsea

"È importante finire la stagione, concentrarci e raggiungere il nostro obiettivo"

Conte: Futuro? Ho ancora due anni di contratto con il Chelsea

"Il mio futuro? Ho ancora due anni di contratto, è importante sottolineare questo. È importante finire la stagione, concentrarci e raggiungere il nostro obiettivo". Così Antonio Conte in conferenza stampa torna a parlare del suo futuro al Chelsea con cui è legato fino al 2019 e delle voci che lo vorrebbero obiettivo principale dell'Inter. "Poi ogni singolo giocatore, l'allenatore e i manager avranno il tempo di discutere con il club. I nostri obiettivi sono più importanti di una sola persona", ha aggiunto. Conte ha poi reso di nuovo omaggio a John Terry paragonandolo a tre grandi campioni italiani. "Ha vinto un sacco di titoli. E' una leggenda del Chelsea. Non è facile paragonarlo ma di sicuro, Totti ha giocato per tutta la sua carriera a Roma, Del Piero (con la Juve, ndr) e lo stesso Maldini al Milan", ha detto Conte.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Football Soccer - Italy v Albania - World Cup 2018 Qualifiers

Troppo Raiola, il Barca abbandona l'idea Verratti.e pensa a Dybala

Secondo "Mundo deportivo" il club blau grana teme l'avvicinamento del giocatore al procuratore

Assalto Mbappè, Monaco: Contattato senza ok, pronti a provvedimenti

Monaco: Mbappé contattato senza ok, pronti a provvedimenti

Il club potrebbe chiedere l'apertura "di un procedimento disciplinare contro i club trasgressori"

Morata al Chelsea: E' il miglior club, felice di lavorare con Conte

Morata al Chelsea: E' il miglior club, felice di lavorare con Conte

L'attaccante spagnolo saluta il Real: "La Premier League è uno dei più importanti campionati, sono contento di essere qui"

Mourinho sulle orme di Ferguson: Pronto a restare 15 anni

Mourinho sulle orme di Ferguson: Pronto a restare 15 anni

Lo 'Special One' cita Sir Alex, che ha condotto lo United a 13 titoli di Premier League e due Champions durante i suoi 26 anni di gestione