Giovedì 20 Luglio 2017 - 14:00

Continua il successo di 'Despacito'. Ma la Malesia la blocca: Oscena

In prima linea contro la canzone 'sconcia', l'ala femminile del partito islamista malese Amanah

Continua il successo di 'Despacito'. Ma la Malesia la blocca: Oscena

Gioie e dolori del successo dell'estate. Se da una parte 'Despacito', a soli sei mesi dalla sua uscita, ha infranto il record del brano più ascoltato in streaming della storia, dall'altro si trova ad essere vietato in Malesia. Il Paese, a maggioranza musulmana, ha infatti proibito la trasmissione nelle radio e nelle televisioni statali della canzone poiché ritiene il testo osceno. A dare l'annuncio, ilSalleh Said Keruak, ministro delle Comunicazioni e del multimedia. Il brano, però, potrà ancora essere suonato sulle stazioni radio private e sulle piattaforme online. Sembra che la decisione governativa sia stata conseguente a diverse proteste da parte del pubblico. In prima linea contro la canzone 'sconcia', l'ala femminile del partito islamista malese Amanah. "Ritengo che sia grave - ha detto la portavoce del movimento, Atriza Umar - che i più giovani cantino questo brano senza conoscere il significato delle parole". Non è la prima volta che la Malesia blocca un contenuto che ritiene offensivo per i suoi principi religiosi: quest'anno è stata posticipata l'uscita di 'La bella e la bestia' a causa di una scena gay, che è poi stata tagliata dal film prima di metterlo in circolazione.

La decisione della Malesia, però, non fermerà il tormentone dell'estate nel quale il cantante di origini portoricane, Luis Fonsi, racconta del rapporto sessuale con una ragazza. Niente di scandaloso, per noi occidentali abituati a espressioni decisamente più forti, ma in Malesia evidentemente non è così. Intanto, stando ai dati raccolti dalla casa discografica Universal, il singolo è stato riprodotto sulle varie piattaforme più di 4,6 milioni di volte, superando 'Sorry' di Justin Bieber, che si ferma a 4,3 milioni. E, a dire la verità, a dare nuova spinta alla canzone è stata proprio la popstar canadese che, grazie alla partecipazione al remix, ha permesso al brano di continuare a suonare in radio grazie ad un sound rinnovato. "Lo streaming è un connettore per il pubblico di tutto il mondo e ha aiutato la mia musica a raggiungere ogni angolo del pianeta. E' veramente un onore sapere che 'Despacito' è ora la canzone più  ascoltata in streaming della storia", ha commentato Fonsi.

Scritto da 
  • Chiara Troiano
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

George Michael single

George Michael: Freedom, il cantante si racconta nel suo ultimo lavoro

Il testamento di George Michael è un documentario che sabato 21 ottobre sarà trasmesso su Sky Arte

Weinstein, l'avvertimento di Courtney Love nel 2005: "Se vi invita a feste private, non andate"

Courtney Love nel 2005 avvertì le attrici: "Se Weinstein vi invita a feste private, non andate"

Asia Argento posta il video dell'intervista e scrive: "La coraggiosa guerriera l'ha denunciato, ma nessuno l'ha ascoltata"

Cannes Film Festival 2000

Anche Bjork confessa: "Sono stata molestata da un regista danese"

Dopo il caso Weinstein, la cantante e attrice islandese trova il coraggio di denunciare. Senza fare nomi, ma tutto fa pensare si tratti di Lars von Trier

Cantanti e ospiti al Festival di Sanremo 2016

Cristina D'Avena: "Per i 35 anni di carriera un album con i big italiani"

Il 10 novembre arriva Duets, un lavoro inedito per la regina delle sigle dei cartoni animati