Martedì 02 Maggio 2017 - 16:30

Controlli su migranti a Milano. Salvini: Finalmente si fa pulizia

"Vengano identificati ed eventualmente perseguiti quelli che tutti giorni infestano la stazione Centrale"

Controlli su migranti a Milano. Salvini: Finalmente un po' di pulizia

Decine di persone, perlopiù extracomunitarie, sono state identificate in piazza Duca d'Aosta, a Milano, nel corso di un maxi controllo della polizia. Alcune delle persone perquisite sono state fatte salire sui cellulari della polizia che stazionano all'esterno della stazione Centrale. Chi è stato trovato senza documento viene portato in questura per il fotosegnalamento. La polizia è intervenuta sui tre lati della stazione, in modo da evitare il pericolo di fuga di possibili malintenzionati. Il servizio di controllo, spiegano dalla questura, è volto a identificare i frequentatori abituali di piazza Duca d'Aosta per prevenire risse e tensioni in orario diurno e notturno.

"Finalmente un bel blitz con elicotteri e cavalli. Finalmente, grazie a Dio, alla polizia, ai carabinieri, pulizia. Di questa gente non c'è bisogno. Vengano identificati quei personaggetti ed eventualmente perseguiti quelli che tutti giorni infestano la stazione Centrale e Roma Termini", ha dichiarato il segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini, davanti alla stazione, dopo controlli a tappeto delle forze dell'ordine sui migranti.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, falso allarme bomba in tribunale

Milano, allarme bomba davanti tribunale ma è un macina erba

L'oggetto è stato posizionato a fianco di un'impalcatura

Cernusco sul Naviglio, il luogo del lancio del sasso sulla statale

Milano, violentò turista canadese fingendosi tassista: fermato 28enne

Il ragazzo salvadoregno, rintracciato martedì in provincia di Alessandria, abusò di un'altra donna nel 2010

Fabrizio Corona in aula per l'udienza del Processo a suo carico

Corona, pm Locri indaga per riciclaggio sull'acquisto della casa milanese

Indagati i due amici dell'ex re dei paparazzi, Delfino e Bonato

Sassi dai cavalcavia, nove morti da Lentate alla Cavallosa fino a Cernusco

Ogni anno decine di episodi fortunatamente senza vittime. Ma qualche volta, i folli lanciatori hanno colpito e ucciso. La tragica storia di Letizia Berdini e dei suoi killer