Lunedì 12 Giugno 2017 - 16:00

Corona esulta dopo la sentenza: Credo nella giustizia

Ha battuto i pugni sul tavolo e ha abbracciato a lungo i familiari e la fidanzata

Corona esulta dopo la sentenza: Credo nella giustizia

Fabrizio Corona ha esultato, ha battuto i pugni sul tavolo e ha abbracciato a lungo i familiari e la fidanzata Silvia Provvedi dopo che i giudici della prima sezione penale del Tribunale di Milano lo hanno condannato un anno di reclusione per sottrazione fraudolenta delle imposte ma lo hanno assolto dai reati di intestazione fittizia di beni e di aver violato le norme patrimoniali durante la misura di prevenzione. "Credo nella giustizia", ha detto l'ex re dei paparazzi lasciando l'aula. Corona ha baciato la fidanzata, Silvia Provvedi, che alla lettura del verdetto si è commossa. L'ex fotografo dei vip ha anche abbracciato la mamma Gabriella Privitera e il fratello Federico.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Quattro letti e gamberetti a pranzo: il gatto Gerry eredita 30mila euro

Il felino è stato citato nel testamento della sua anziana padrona. Ora i familiari della donna dovranno provvedere al "mantenimentodel suo benessere"

Vento fino a 200 km/h: due morti e due feriti, disagi in tutta Italia

Sono stati 1226 gli interventi dei vigili del fuoco per alberi sradicati. Difficili i collegamenti con le isole minori della Toscana

Napoli, processo Silvio Berlusconi  per corruzione

Caso Consip, archiviate indagini su Woodcock e Sciarelli

Il pm era indagato per falso e, insieme alla giornalista, per rivelazione del segreto d'ufficio. Continuano le indagini su altre 12 persone

Sentenza processo Emilio Fede

Avvocatessa col velo cacciata dall'aula del Tar di Bologna

Aveva il volto scoperto. Le è stato impedito di seguire il processo. Origini marocchine, da 25 anni in Italia dove si è laureata: "Non mi era mai successo"