Mercoledì 01 Marzo 2017 - 20:15

Corona, la difesa: Abbiamo rinunciato al ricorso in Cassazione

"A quel punto, la Cassazione non ha potuto fare altro che dichiarare il ricorso inammissibile"

Corona, la difesa: Abbiamo rinunciato a ricorso in Cassazione

"La Corte di Cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso" presentato contro la decisione del Tribunale del Riesame di Milano di confermare la misura cautelare in carcere per Fabrizio Corona "perché la difesa ha rinunciato ad andare avanti. A quel punto, la Cassazione non ha potuto fare altro che dichiarare il ricorso inammissibile". Lo ha spiegato l'avvocato Ivano Chiesa, difensore di Fabrizio Corona, raggiunto al telefono da LaPresse. "Si tratta di una scelta di strategia processuale", ha aggiunto l'avvocato Chiesa. Corona, finito in carcere il 10 ottobre scorso, è imputato per intestazione fittizia di beni, sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte e violazione delle norme patrimoniali relative alle misure di prevenzione. Nella casa della sua collaboratrice Francesca Persi, arrestata anche lei nell'ottobre scorso e adesso ai domiciliari, la polizia aveva trovato 1,7 milioni di euro in contanti nascosti in un controsoffitto. Altri 900mila euro, invece, erano depositati in due cassette di sicurezza a Innsbruck, in Austria. Il processo milanese su questa vicenda, che è alle battute iniziali, riprenderà il prossimo 9 marzo.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Blitz allevatori all'Antitrust per la 'Guerra del latte'

Antitrust, al via al 13mo convegno: tra gli sponsor anche Intesa San Paolo

I lavori saranno aperti il prossimo 24 maggio dal Johannes Laitenberger, direttore generale della concorrenza della Commissione europea e dal presidenye Agcom Giovanni Pitruzzella

Bari, turista americana trovata morta in un b&b con lividi sul collo

Fermo, lite culmina in tragedia: pensionato uccide la moglie con un fucile

Le ha sparato tre colpi al petto, durante un litigio in camera da letto

Francavilla, uomo lancia figlia della convivente dal viadotto della A14 e si suicida

La tragedia del cavalcavia. "Filippone non aveva problemi psichici"

Chieti: tre le vittime della follia dell'uomo: la moglie, la figlia e lui stesso. Molti aspetti ancora da chiarire

Presentazione del progetto " Stradeinfesta "

Roma si mobilita per la Casa delle donne. Raggi: "Non la chiuderemo"

A rischio la storica sede di associazioni dei movimenti femministi in via della Lungara. La consigliera M5S Guerini intenderebbe trasformarla in un centro di coordinamento gestito da Roma Capitale