Giovedì 06 Aprile 2017 - 14:15

Corona: Nel 2012 avevo una vita sregolata, prendevo droghe di tutti i tipi

L'ex re dei paparazzi è sotto processo per aver nascosto 1,7 milioni nel controsoffitto

Corona: Nel 2012 avevo una vita sregolata, prendevo droghe di tutti i tipi

Nel gennaio 2012, avendo davanti la prospettiva di tornare in carcere, "ho preso i soldi e li ho consegnati alla Persi" che "li ha murati lei da sola" e "non sapeva che cosa avesse sopra la testa". Lo ha detto Fabrizio Corona rispondendo alle domande del pm milanese Alessandra Dolci nel corso del processo per gli 1,7 milioni di euro trovati nel controsoffitto di casa di Francesca Persi e gli 800mila euro in due cassette di sicurezza in Austria. "In quel periodo facevo una vita molto sregolata e prendevo sostanze di tutti i tipi", ha aggiunto Corona. "Nella prospettiva di andare in carcere ho preso i soldi dalla cassetta di sicurezza e li ho messi a casa della Persi, che sembra ingenua e gracile ma è una persona di fiducia e in gamba", a differenza di un'amica che in precedenza aveva la firma delle cassette di sicurezza dove Corona custodiva il denaro. "Li ha murati lei da sola i sacchi con il denaro, senza aprirli e senza sapere il contenuto totale. Lei ha visto solo dei pacchi incelofanati", ha spiegato Corona, che aveva in programma di andarli a prendere quando fosse uscito dal carcere.

"Sono andato a prendere i soldi dalle cassette di sicurezza - ha aggiunto Corona -, erano quattro sacchi grandi e con il mio autista sono andato a incontrare la Persi" in un bar e "le ho dato i sacchi". "Quando glieli ho consegnati i soldi erano in sacchetti della spazzatura e chiusi con il nastro da pacchi marrone ", ha spiegato Corona sottolineando che quando la polizia li ha trovati erano confezionati diversamente. "La Persi la conosco da vent'anni" e "ha un amore folle nei miei confronti", ha spiegato Corona, che diceva "di potersi fidare completamente di lei".

Il denaro che Corona ha consegnato a Francesca Persi era stato guadagnato dal 2007, quando era uscito dal carcere dopo aver scontato la sua pena per Vallettopoli, al 2012. I contanti erano in due cassette di sicurezza intestate alla sua società Fenice, poi fallita, e a un'amica di cui ha preferito non fare il nome. In quel periodo Corona era fidanzato con Belen Rodriguez ed erano spesso invitati a serate nei locali e trasmissioni Tv. L'ex re dei paparazzi ha spiegato che lui e la ex compagna lavoravano tantissimo e diventarono "una coppia mediatica" guadagnando "cifre stratosferiche, anche in nero". Denaro che veniva regolarmente depositato nelle cassette di sicurezza della Fenice e dell'amica di Corona. Temendo però di dover tornare in carcere per la vicenda dei fotoricatti, nel gennaio del 2012 Corona ha tolto i contanti dalle cassette di sicurezza e l'ha affidato a Persi.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ostia, Spada: "Mi vergogno della testata, chiedo scusa a tutti i giornalisti"

L'ammissione in video conferenza dal carcere di Tolmezzo nel processo che lo vede imputato per l'aggressione al giornalista Rai avvenuta lo scorso 7 novembre

Napoli, folla di turisti per un 25 aprile di sole

Napoli, fermato presunto terrorista: progettava attacco con l'auto sulla folla

Arrestato un cittadino del Gambia con l'accusa di terrorismo. In un video giurava fedeltà all'Isis

Dopo il sole, tornano le nuvole: il meteo del 26 e 27 aprile

Le previsioni a cura dell'aeronautica militare

Milano, Sparatoria a Quarto Oggiaro

Mafia, blitz contro clan Rinzavillo: 10 arresti a Gela

L'operazione della polizia è scattata all'alba