Mercoledì 15 Febbraio 2017 - 08:15

Corruzione e abuso d'ufficio: arrestati due sindaci del Casertano

Ai domiciliari anche un assessore all'Ecologia e un geologo del comune di Vitulazio

Corruzione e abuso d'ufficio: arrestati due sindaci del Casertano

I carabinieri di Maddaloni, in provincia di Caserta, hanno arrestato due sindaci dei comuni casertani di Teverola e Vitulazio, oltre a un assessore all'Ecologia e un geologo del comune di Vitulazio, con le accuse di corruzione per atto contrario ai doveri d'ufficio, turbata libertà degli incanti e abuso d'ufficio in concorso. L'ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

Per il sindaco di Teverola, Dario Di Matteo, è stato disposto il carcere mentre arresti domiciliari per il primo cittadino di Vitulazio, Luigi Romano, per l'assessore e il geologo.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Qualiano, figlio uccide la madre e si barrica in casa

Napoli, catturato dopo ore dai carabinieri: aveva ucciso la madre e si era barricato in casa

Dramma familiare a Qualiano. Il 37enne, con problemi psichici, ha aperto il fuoco contro la donna

Pompei: i nuovi scavi della Regia V

Via alle analisi per stabilire età e attività del bimbo di Pompei

Si svolgeranno nel centro di Ricerche del Parco archeologico. Dallo scheletro, pressoché perfetto, indicazioni sulla vita nella città distrutta dall'eruzione

Manifestazione "no al debito ingiusto" a Napoli

Sottomarino Usa usato in Siria era a Napoli. De Magistris: "Mai più"

Il sindaco: "La nostra è una città denuclearizzata"

Continuano le operazioni di spegnimento dell'incendio all'azienda Rykem di San Donato

Napoli, picchia la compagna incinta: lei perde il bambino

Il 44enne è accusato di maltrattamenti in famiglia e procurato aborto