Mercoledì 15 Febbraio 2017 - 08:15

Corruzione e abuso d'ufficio: arrestati due sindaci del Casertano

Ai domiciliari anche un assessore all'Ecologia e un geologo del comune di Vitulazio

Corruzione e abuso d'ufficio: arrestati due sindaci del Casertano

I carabinieri di Maddaloni, in provincia di Caserta, hanno arrestato due sindaci dei comuni casertani di Teverola e Vitulazio, oltre a un assessore all'Ecologia e un geologo del comune di Vitulazio, con le accuse di corruzione per atto contrario ai doveri d'ufficio, turbata libertà degli incanti e abuso d'ufficio in concorso. L'ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

Per il sindaco di Teverola, Dario Di Matteo, è stato disposto il carcere mentre arresti domiciliari per il primo cittadino di Vitulazio, Luigi Romano, per l'assessore e il geologo.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Bari, conferenza dopo operazione antiterrorismo

Camorra, arrestate le donne del clan: sorella e cognate del boss Zagaria

Da quando gli uomini sono in carcere, sono loro a guidare il crimine organizzato

Il Presidente della Repubblica in visita a Caserta

Reggia Caserta: crolla intonaco del '700 nella 'stanza delle dame'

L'i9ncidente avvenuto nella notte: nessun ferito. Percorso modificato per i visitatori

Napoli, duro colpo al clan Lo Russo: 43 persone arrestate

Blitz contro il traffico di droga. Sequestrato anche l'arsenale del gruppo criminale

Scampia, gli ultimi giorni delle Vele tra degrado, amianto e speranza

Una storia tormentata: un progetto di architettura sociale fallito per tanti motivi. La malavita, lo sgombero e, ora, le occupazioni abusive. Il rischio ambientale e il progetto per abbatterle. Una (su sette) resterà in piedi per ospitare l'Università