Lunedì 12 Ottobre 2015 - 19:25

Daniel Craig: James Bond? Nella vita reale lo eviterei

IMG

Londra (Regno Unito), 12 ott. (LaPresse/PA) - Daniel Craig non ha un buon rapporto con il suo alter ego James Bond. L'attore 47enne che lo impersona per la quarta volta nel nuovo film 'Spectre' diretto da Sam Mendes, in uno speciale dell'emittente inglese Itv ha scherzato dicendo che nella vita reale preferirebbe "evitare" la più famosa spia del mondo, ma più "per il fatto che uccide tre persone alla settimana" che per i suoi problemi emotivi. "Ho avuto la fortuna, suppongo, di incontrare alcuni ragazzi del MI6 (l'agenzia di spionaggio per l'estero della Gran Bretagna, ndr) e mi colpiscono sempre. Sono persone che fanno gruppo, più di quanto potessi sperare". Solo pochi giorni fa, Craig fatto scalpore con un'altra dichiarazione a Time Out Magazine, dicendo "Romperei questo bicchiere e mi taglierei le vene" piuttosto che interpretare ancora una volta Bond, aggiungendo di averne "avuto abbastanza, tutto quello che voglio è andare avanti".

 

 

 

Craig ha comunque avuto belle parole per il collega Christoph Waltz, due volte premio Oscar, che è entrato nel cast di 'Spectre' nella parte di Franz Oberhauser, preobabilmente uno dei cattivi. "Che attore straordinario - ha detto Craig - ha questa oscurità in sé e la sua è una performance piena di sfumature". Della compagna di set Naomie Harris, che torna nei panni di Eve Moneypenny dopo il debutto in 'Skyfall' Craig ha detto che sarà più coinvolta nella trama e che "non sarà seduta alla scrivania fuori dallo studio di M. Quando hai un'attrice così brava, la vuoi nel film".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

"Cosa piantare e dove", l'enciclopedia verda in edicola con Gardenia

In allegato al numero di aprile il primo dei due volumi della ricca opera con i consigli degli esperti per coltivare oltre 3mila piante

Prima del film Suburbicon a Los Angeles

#MarchForOurLives, da George Clooney a Selena Gomez: tutti in strada contro le armi

Anche tante star tra le migliaia di persone che a Washington D.C. chiedono un maggiore controllo sule armi da fuoco

Street art, Manu Invisible in Francia per una nuova opera: "L'arte è ancora collante sociale"

In esclusiva per LaPresse, l'artista ripercorre il suo percorso artistico in vista della nuova opera sulla facciata del Liceè Carnot - Jean Bertin a Saumur

Festa del papà, dall'ironia di Bebe Vio alla dolcezza di Ramazzotti: gli auguri vip

Molti i nomi noti dello spettacolo e dello sport che hanno voluto fare gli auguri ai propri padri