Mercoledì 19 Luglio 2017 - 19:00

Vaccini, via libera al Senato: si faranno in farmacia

Approvato il testo con le modifiche, esulta la Lega: Governo costretto a copiarci

vaccini antinfluenzali

L'aula del Senato ha confermato la riduzione da dodici a dieci dei vaccini obbligatori. Si tratta di difterite, epatite B, infezioni da Haemophilus Influenzae tipo b (Hib), pertosse, poliomielite e tetano. Poi ancora morbillo, rosolia e parotite. Infine la varicella. Palazzo Madama ha anche approvato l'emendamento al decreto che prevede la possibilità di somministrarli nelle farmacie.

Il segretario della Lega Matteo Salvini commenta la modifica: "Anche dall'opposizione, grande successo della Lega! Governo costretto a copiare e approvare la nostra proposta per i vaccini monodose. Avanti così: sempre dalla parte dei genitori, dei bambini, della libertà di curarsi senza imposizioni. Governo a casa!".

Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

PD, parte il tour di Renzi in treno

Bankitalia, Renzi "Riconferma Visco non è sconfitta". Prodi: "Mozione improvvida"

Il segretario Pd insiste: "Il governo era d'accordo". Gentiloni: "Tutelerò autonomia"

Regione Lombardia, magazzino per i tablet e i materiali per il referendum

Referendum, come e quando si vota in Veneto: previsto il quorum

Domenica 22 ottobre seggi aperti dalle 7 alle 23

Camera - Presentazione programma banche del Movimento 5 Stelle

Bankitalia, Sibilia: Casini come generale che informa truppe nemiche

Il capogruppo del M5S nella commissione straordinaria sulle banche accusa il presidente della commissione di non aver avvisato l'ufficio di presidenza del vis à vis con il governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco