Lunedì 20 Marzo 2017 - 09:00

Di Battista: Grillo garante contro infiltrazioni e mele marce

"Faremo di tutto per evitare che qualcuno possa strumentalizzare il nostro movimento"

Di Battista: Grillo garante contro infiltrazioni e mele marce

"Abbiamo un garante e di lui io mi fido. Beppe conosce il territorio e se ha preso quella decisione è perché vuole evitare che qualcuno approfitti della nostra forza per salire sul carro del vincitore". Così Alessandro Di Battista in un'intervista a Repubblica sulla decisione di cambiare il candidato M5s per le elezioni comunali di Genova. Stabilire se ci sono mele marce nel Movimento: "Il garante serve proprio a questo", spiega Di Battista. "Noi rispondiamo ai cittadini che ci hanno votato e faremo di tutto per evitare che qualcuno possa strumentalizzare il nostro movimento - spiega ancora il deputato 5 Stelle - Vogliamo evitare che il giorno dopo le elezioni si assista all'uscita di eletti nel nostro Movimento verso i gruppi misti in Parlamento. Il Misto è il terzo gruppo, è uno scandalo. Bisognerebbe introdurre il vincolo di mandato". Per consegnare ai partiti il potere di far dimettere i parlamentari che dissentono? "Per consegnare ai cittadini il diritto di essere rappresentati da persone che portano avanti il programma per cui sono stati eletti".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Renzi: Il racconto di me burattinaio del governo non esiste

Renzi: Io burattinaio governo? Racconto che non esiste

"Io mi sono dimesso da tutto, da premier e da segretario"

Mogherini: Se coordiniamo intelligence riusciremo a battere Isis

Mogherini: Se coordiniamo l'intelligence batteremo l'Isis

"La battaglia va combattuta su diversi piani", non solo con l'azione militare in Siria e Iraq

Beppe Grillo

Grillo scrive al Pd: Distrutta storia del più grande partito di sinistra

Il leader M5s nella lettera: "Non siamo il pretesto per la vostra dissoluzione"

M5S, Casaleggio: Noi al 30% grazie a Rousseau e internet

M5S, Casaleggio: Noi al 30% grazie a Rousseau e internet

"Abbiamo cambiato le regole dei partiti e dei mass media tradizionali"