Lunedì 27 Febbraio 2017 - 08:45

Diciottenne uccide il padre a fucilate in provincia di Arezzo

Al vaglio l'ipotesi che l'omicidio sia stato premeditato

Diciottenne uccide il padre a fucilate in provincia di Arezzo

 Un giovane di 18 anni ha ucciso  a fucilate il padre, Raffaele Ciriello di 51 anni, a Lucignano, in provincia di Arezzo, e poi si è costituito chiamando i carabinieri. Da anni, spiegano i carabinieri di Cortona, intervenuti sul posto con quelli di Lucignano, andavano avanti dissidi familiari, sia tra i genitori, separati, che col figlio. L'arma del delitto era regolarmente detenuta in casa, al vaglio l'ipotesi che l'omicidio sia stato premeditato.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

M5S, "Spazzatour" dei parlamentari grillini in Campania

Traffico di rifiuti pericolosi in Toscana. Sei persone ai domiciliari

I materiali venivano trattati al di fuori delle regole come fossero rifiuti normali. Coinvolte le acciaerie di Piombino (Aferpi) e l'Ilva di Taranto

Prima nevicata a Milano

Neve e ghiaccio su strade e ferrovie. Blocchi in Piemonte e Liguria. Rischi alluvione in Toscana

Situazione complicata per i trasporti nel Nord Ovest. Chiuse autostrade e linee ferroviarie. La spiegazione della parola "gelicidio"

Siena, la sua casa all'asta: donna disabile si taglia le vene in tribunale

La 56enne, vittima di un incidente sul lavoro, si trova in ospedale

Brescia, incidente mortale alla gara di auto Malegno Borno

Firenze, muore a 10 anni durante intervento chirurgico: esposto dei genitori

Ora il team di Neurochirurgia ha richiesto un riscontro autoptico