Lunedì 17 Luglio 2017 - 17:00

Douglas Costa alla Juve: Matrimonio arrivato al momento giusto

E sull'addio di Bonucci dice: "E' un calciatore molto importante, era qui da sette anni ma non sono io la persona che deve valutare questa situazione"

Douglas Costa alla Juve: Matrimonio arrivato al momento giusto

"Questo matrimonio è arrivato al momento giusto. La Champions è qualcosa di molto grande, la Juve è arrivata due volte in finale ma non ce l'ha fatta. Sono molto felice di essere arrivato proprio adesso, cercherò di portare la squadra in alto". Queste le parole del nuovo acquisto della Juventus Douglas Costa nel corso della conferenza stampa di presentazione. "Non ho nessun desiderio di far vedere niente al Bayern - ha proseguito l'esterno brasiliano - Il mio grande desiderio è far vedere che la Juventus ha fatto la mossa giusta". Nessun risentimento quindi nei confronti della sua ex squadra e di Carlo Ancelotti. "E' una brava persona, tratta tutti in maniera uguale, ma io devo giocare - ha proseguito Douglas Costa - Devo crescere, secondo me non avrei avuto questa possibilità al Bayern come l'avrò qui. Sono comunque molto grato ad Ancelotti e al Bayern".

Douglas Costa ha parlato con l'ex compagno di squadra Arturo Vidal prima di scegliere la Juventus. "E' una grande amico, mi ha detto che la Juventus è una grande squadra che ha molti tifosi in tutto il mondo - ha raccontato - Ho seguito il suo consiglio, spero di essere amato dai tifosi. Il primo contatto con la Juve? Ho parlato con il mister prima che firmassi, mi ha accolto molto bene così come la squadra. Certo ci vuole un po' per trovare l'affinità con gli altri, ho avuto dei consigli e sono molto contento". L'intesa con Higuain fa già sognare i tifosi bianconeri. "E' un attaccante che mi piace molto, c'è la possibilità di segnare molte reti insieme, come abbiamo fatto con Luiz Adriano - ha sottolineato Douglas Costa ricordando i tempi dello Shakhtar - Farà 40 gol con i miei assist? Secondo me è una cosa che possiamo benissimo fare qui alla Juventus". Sulla propria posizione in campo, l'esterno brasiliano ha evidenziato che "con lo Shakhtar ho giocato a destra e al Bayern a sinistra, non scelgo io la posizione. Non ne abbiamo ancora parlato, abbiamo fatto tutto molto in fretta, non so dove (Allegri, ndr) mi metterà".

E sull'addio di Bonucci: "E' un calciatore molto importante, era qui da sette anni ma non sono io la persona che deve valutare questa situazione". "Io ho lasciato il Bayern, lui ha lasciato la Juventus  - ha proseguito il brasiliano - Il mister saprà chi mettere al suo posto".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Serie A - Sampdoria vs Juventus

Dybala: "Juventino a vita? Non posso prometterlo"

L'attaccante argentino parla del suo sogno nel cassetto ("Il Pallone d'oro") di Buffon e di Messi

Sampdoria - Juventus

Juve, è caccia all'errore. All'origine della crisi disagi palpabili e troppi acquisti sbagliati

Con la Samp quarta sconfitta stagionale. Tanta confusione sotto il cielo. Allegri deve mettere ordine: a partire dal Barca

Serie A - Sampdoria vs Juventus

Buffon e l'addio al calcio: "Smetto a fine stagione, proverò a vincere la Champions"

Il portiere della Juventus e della Nazionale: "Non ho paura di ritirarmi. Sono curioso di ciò che mi riserverà la vita"

Sampdoria - Juventus

La crisi della Juve tra black out ed errori di mercato

Meno solida e affidabile, palesemente più vulnerabile. E 14 gol subiti in 13 partite sono un segnale a dir poco allarmante