Lunedì 17 Luglio 2017 - 17:00

Douglas Costa alla Juve: Matrimonio arrivato al momento giusto

E sull'addio di Bonucci dice: "E' un calciatore molto importante, era qui da sette anni ma non sono io la persona che deve valutare questa situazione"

Douglas Costa alla Juve: Matrimonio arrivato al momento giusto

"Questo matrimonio è arrivato al momento giusto. La Champions è qualcosa di molto grande, la Juve è arrivata due volte in finale ma non ce l'ha fatta. Sono molto felice di essere arrivato proprio adesso, cercherò di portare la squadra in alto". Queste le parole del nuovo acquisto della Juventus Douglas Costa nel corso della conferenza stampa di presentazione. "Non ho nessun desiderio di far vedere niente al Bayern - ha proseguito l'esterno brasiliano - Il mio grande desiderio è far vedere che la Juventus ha fatto la mossa giusta". Nessun risentimento quindi nei confronti della sua ex squadra e di Carlo Ancelotti. "E' una brava persona, tratta tutti in maniera uguale, ma io devo giocare - ha proseguito Douglas Costa - Devo crescere, secondo me non avrei avuto questa possibilità al Bayern come l'avrò qui. Sono comunque molto grato ad Ancelotti e al Bayern".

Douglas Costa ha parlato con l'ex compagno di squadra Arturo Vidal prima di scegliere la Juventus. "E' una grande amico, mi ha detto che la Juventus è una grande squadra che ha molti tifosi in tutto il mondo - ha raccontato - Ho seguito il suo consiglio, spero di essere amato dai tifosi. Il primo contatto con la Juve? Ho parlato con il mister prima che firmassi, mi ha accolto molto bene così come la squadra. Certo ci vuole un po' per trovare l'affinità con gli altri, ho avuto dei consigli e sono molto contento". L'intesa con Higuain fa già sognare i tifosi bianconeri. "E' un attaccante che mi piace molto, c'è la possibilità di segnare molte reti insieme, come abbiamo fatto con Luiz Adriano - ha sottolineato Douglas Costa ricordando i tempi dello Shakhtar - Farà 40 gol con i miei assist? Secondo me è una cosa che possiamo benissimo fare qui alla Juventus". Sulla propria posizione in campo, l'esterno brasiliano ha evidenziato che "con lo Shakhtar ho giocato a destra e al Bayern a sinistra, non scelgo io la posizione. Non ne abbiamo ancora parlato, abbiamo fatto tutto molto in fretta, non so dove (Allegri, ndr) mi metterà".

E sull'addio di Bonucci: "E' un calciatore molto importante, era qui da sette anni ma non sono io la persona che deve valutare questa situazione". "Io ho lasciato il Bayern, lui ha lasciato la Juventus  - ha proseguito il brasiliano - Il mister saprà chi mettere al suo posto".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Higuain 'archivia' il caso Bonucci: Juve grande squadra, lo sostituiremo

Higuain 'dimentica' Bonucci: Juve grande squadra, lo sostituiremo

"Speriamo di non far notare la sua partenza". E su Dybala, corteggiato dal Barcellona, dice: "Tutti vogliamo che resti"

Juventus, Federico Bernardeschi esce dal J Medical

Juve, aggrappati a "fenomeno Bernardeschi" per dimenticare il calciomercato

Accolto come una star. Ma basteranno lui, Douglas Costa, De Sciglio e Betancur? Tenersi stretto Paulo Dybala

Juve, è il giorno di Bernardeschi: visite mediche per il toscano

Juve, è il giorno di Bernardeschi: visite mediche per il toscano

Il 23enne acquistato dalla Fiorentina dovrebbe firmare un contratto di cinque anni con il club bianconero

Usa, l'allenamento della Juventus

Allegri e la tattica del dopo Bonucci: Giocheremo a 4

Conferenza stampa nel New Jersey in attesa dello scontro con il Barcellona nell'International Champions Cup. Parla anche De Sciglio