Giovedì 02 Marzo 2017 - 08:15

Agenzie, Durante (LaPresse): I nostri dubbi su gara europea

Lunedì prossimo ci sarà l'incontro con il ministro Luca Lotti

Agenzie stampa, Durante (LaPresse): I nostri dubbi su gara europea

L'incontro con il ministro dello Sport con delega all'editoria Luca Lotti è fissato per lunedì prossimo. Dall'altra parte del tavolo le agenzie di stampa. In ballo c'è la possibilità che i contratti di servizio delle agenzie stesse con la presidenza del Consiglio (valore complessivo 40 milioni di euro) siano definiti per la prima volta in base a un bando di gara europeo. Marco Durante, presidente di LaPresse espone i suoi dubbi in una intervista al Corriere della Sera: "Sia chiaro, la nostra è una agenzia che chiude i conti in positivo. Nel 2016 abbiamo aumentato il fatturato del 12%. L'anno scorso abbiamo assunto 35 persone. Abbiamo 180 dipendenti diretti nelle sedi di Torino, Milano e Roma". "Ed è proprio forti di questa posizione nel settore, e del fatto che solo il 6% del nostro fatturato dipende dai servizi alla presidenza del Consiglio, che ci sentiamo di esprimere qualche riserva motivata rispetto all'idea del bando europeo", spiega Durante. "I nostri servizi hanno carattere di infungibilità, uno dei casi previsti dal codice per cui si può derogare all'obbligo per la pubblica amministrazione di indire una gara d'appalto. Poi c'è la questione della pluralità delle fonti - spiega Durante -. Non può essere una sola agenzia- poniamo - a garantire tutti i servizi di politica. La visione alla fine sarebbe parziale".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

MP & Silva, siglata la partnership con IHF

La media agency distribuirà i diritti media dell’International Handball Federation