Lunedì 17 Luglio 2017 - 08:00

È morto George A. Romero, il padre degli zombie

Si è spento a 77 anni per un cancro ai polmoni. Con "La notte dei morti viventi" aveva creato un nuovo genere cinematografico

Lui che aveva raccontato morti violente e mostri senza pietà, ha chiesto di ascoltare la colonna sonora di Un uomo tranquillo negli ultimi istanti di vita. È morto così il padre degli zombie, ucciso a 77 anni da un cancro ai polmoni:cullato dalle note della commedia del 1952 diretta da John Ford. Aveva accanto a sé la moglie Suzanne Desrocher Romero e la figlia Tina.

Nato e cresciuto a New York da padre cubano e madre lituana, George Andrew Romero è stato il creatore indiscusso dello zombie moderno. Senza i suoi film non sarebbero esistiti cult degli ultimi anni come il fortunato videogiovo Resident Evil (diventato anche una saga cinematografica) o una serie tv amata come The Walking Dead.

Romero lascia un'eredità cinematografica immensa. Il suo primo film, La notte dei morti viventi del 1968 lanciò un vero e proprio sottogenere del cinema horror: per la prima volta era un virus a riportare in vita i morti e renderli dei "mangia cervelli". Scritto a quattro mani con John A. Russo, il film è totalmente di Romero: fu lui a dirigerlo, lo montò personalmente, ne curò la fotografia e persino le musiche. Realizzato con 114mila dollari, ne incassò circa 30 milioni di dollari in tutto il mondo.

Seguono negli anni '70 e '80 tantissimi altri titoli dello stesso genere destinati a diventare cult: La città verrà distrutta all'alba (1973), Zombi (1978), Il giorno degli zombi (1985). La sua ultima regia è del 2009, Survival of the Dead - L'isola dei sopravvissuti, presentato in anteprima alla 66ma Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. 

"Non sono pazzeschi o fantastici, sono i nostri vicini, i nostri parenti, i nostri amici. Sono più spaventosi proprio per questo, più dei grandi effetti speciali", così Romero descriveva i suoi non morti.

Scritto da 
  • Corinna Spirito
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Cinema, nasce categoria film "non adatti ai minori di 6 anni"

Nuove tutele per i più piccoli: anche le pubblicità in sala dovranno adattarsi

FILE PHOTO: John Lasseter Chief Creative Officer of Walt Disney and Pixar Animation Studios during the North American International Auto Show in Detroit

Molestie, il capo della Pixar John Lasseter lascia per sei mesi: "Chiedo scusa"

Due collaboratori a "Toy Story 4" avrebbero lasciato il progetto dopo una serie di avances non gradite

Premiere di "The Promise" a Los Angeles

Molestie, una fan accusa Stallone ma lui nega: "Storia ridicola e falsa"

La donna ha dichiarato che, nel 1986, l'attore la costrinse ad avere un rapporto sessuale a tre

Molestie, accuse a Sylvester Stallone: fan 16enne costretta a rapporto a tre

La violenza - riporta il Daily Mail - sarebbe avvenuta in un albergo di Las Vegas nel 1986, quando l'attore lavorava ad 'Over the Top'