Giovedì 14 Dicembre 2017 - 13:30

È ufficiale: Walt Disney acquista film e tv della Fox

L'affare è valso 52,4 miliardi di dollari

FILE PHOTO: The logo of the Disney store on the Champs Elysee is seen in Paris

Zio Paperone mette le mani su una parte consistente dell'impero di Rupert Murdoch. La Walt Disney acquista le attività cinematografiche e televisive di Twenty-First Century Fox. L'accordo, completamente in azioni, vale 52,4 miliardi di dollari e dovrebbe essere finalizzato in un lasso di tempo che va dai 12 ai 18 mesi.

L'operazione mette fine a oltre mezzo secolo di espansione consecutiva del magnate dei media, ormai 86enne, che ha trasformato un piccolo giornale australiano, ereditato dal padre all'età di 21 anni, in uno dei maggiori gruppi di notizie e film a livello mondiale. L'accordo permetterà a Disney di difendersi dall'emergere di nuove piattaforme di contenuti, come Netflix e Amazon. Infatti, attraverso la partecipazione di Fox nel servizio di video streaming Hulu, Disney assumerà il controllo di maggioranza di uno dei principali concorrenti di Netflix.

L'accordo "ci dà la possibilità di sposare i grandi contenuti di Fox con i grandi contenuti di Disney, dandoci un'impronta internazionale molto più ampia e ci consente di utilizzare la tecnologia all'avanguardia per raggiungere i consumatori in modi molto più convincenti", chiarisce l'amministratore delegato della Disney, Bob Iger, che prolungherà il suo mandato fino alla fine del 2021 per supervisionare l'integrazione delle attività di Fox. Iger ha già posticipato il suo ritiro da Disney tre volte, dicendo, fra l'altro, nello scorso marzo, che avrebbe lasciato la compagnia nel luglio 2019.

Loading the player...

Secondo i termini dell'accordo, Disney acquisisce risorse importanti dalla Fox, inclusi gli studios che producono i film dei supereroi della Marvel, come gli 'X-Men', e che hanno dato vita ad 'Avatar', oltre che a programmi Tv di successo come 'I Simpson'. Nel pacchetto sono comprese le reti saltellitari internazionali, tra cui Star Tv in India e una partecipazione nella pay-Tv europea Sky. Gli azionisti Fox riceveranno 0,2745 azioni Disney per ogni titolo detenuto nella società di Murdoch. Reuters calcola sulla base della chiusura di Disney di ieri a Wall Street che l'offerta si traduca in un prezzo di 29,50 dollari per azione delle attività acquistate. Subito prima dell'acquisizione, Fox scorporerà le reti e le stazioni Fox Broadcasting, Fox News Channel, Fox Business Network, FS1, FS2 e Big Ten Network includendole in una società di nuova quotazione le cui azioni verranno distribuite tra i suoi azionisti. L'azienda che ha creato l'eroe dei piccoli Topolino si farà invece carico anche di circa 13,7 miliardi di dollari di debito della società di Murdoch. La nuova Fox si concentrerà soprattutto su notizie e sport dal vivo. Il matrimonio, dichiara Murdoch, presidente esecutivo di 21st Century Fox, "è nato da una lezione importante che ho appreso nella mia lunga carriera nei media: vale a dire, che i contenuti e le notizie rilevanti per gli spettatori saranno sempre preziosi".

Scritto da 
  • Lorenzo Allegrini
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Archival Cinema and Entertainment

Molestie, Brigitte Bardot bacchetta le colleghe 'civette' per un ruolo

Per l'ex icona del cinema la denuncia da parte di molte attrici è "nella maggior parte dei casi, ipocrita, ridicola, irrilevante"

Nuova indagine su Kevin Spacey per aggressione sessuale

Aperta a Londra un'inchiesta dopo una denuncia per presunte molestie avvenute nel 2005

Woody Allen in conferenza stampa

Molestie, Woody Allen smentisce di nuovo le accuse di Dylan Farrow: "E' stata sua madre a convincerla"

Secondo il regista, stanno "cinicamente" approfittando del movimento anti-molestie per rilanciare delle "accuse screditate"

Photocall del film "The post"

The Post, Spielberg racconta il giornalismo: “Con Trump la libertà di stampa è in pericolo”

Il regista Steven Spielberg e i protagonisti Tom Hanks e Meryl Streep a Milano per presentare in anteprima il loro prossimo film, inelle sale italiane dale 1 febbraio