Sabato 15 Luglio 2017 - 09:00

Attacco a resort a Hurghada in Egitto: 2 turiste uccise e 4 ferite

Arrestato l'assalitore, attacco analogo il 9 gennaio dello scorso anno

Egitto, attacco in resort a Hurghada sul Mar Rosso: due turiste uccise e quattro ferite

Un egiziano ha pugnalato due turiste tedesche a morte e ferito quattro altre straniere, due ceche e due armene, in un resort sul mare, in Egitto. L'uomo ha colpito all'hotel Zahabia di Hurghada, affacciato sul Mar Rosso, e poi è andato a nuoto in una spiaggia vicina per attaccare almeno altre due persone nel villaggio Sunny Days El Palacio prima dell'arresto. "Aveva un coltello con lui e ha pugnalato ognuno di loro tre volte nel petto, sono morti sulla spiaggia", ha detto il responsabile della sicurezza dell'hotel El Palacio, Saud Abdelaziz, a Reuters. "Ha saltato un muro tra gli alberghi e ha nuotato verso l'altra spiaggia". Abdelaziz ha dichiarato che due delle ferite sono ceche e due armene, ricoverate in un ospedale locale. Il ministero degli Esteri ceco ha twittato che una donna ceca ha subito un infortunio leggero alla gamba.

Il motivo dell'attacco è ancora sotto inchiesta, ha dichiarato il ministero degli Interni. L'Egitto sta combattendo gli insorti islamici nella penisola del Sinai, dove gli obiettivi sono soprattutto le forze di sicurezza ma i militanti hanno anche attaccato gli obiettivi turistici, nonché i cristiani e le chiese copte. Hurghada, circa 400 km a Sud della capitale Il Cairo, è una delle località di vacanza più popolari dell'Egitto, sul Mar Rosso.

C'è un precedente. Nel gennaio del 2016, due aggressori armati di pistola, un coltello e una cintura kamikaze sono sbarcati sulla spiaggia di un hotel a Hurghada, ferendo due turisti stranieri.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Nord Corea: Pronti ad attacco nucleare al cuore degli Usa

Nord Corea: Pronti ad attacco nucleare al cuore degli Usa

La minaccia arriva in risposta ai commenti del direttore della Cia, Mike Pompeo, secondo il quale l'amministrazione Trump dovrebbe trovare un modo per separare Kim dal suo arsenale

Sarraj incontra Gentiloni e chiede navi italiane in acque libiche

Stretta di mano tra il primo ministro italiano e il capo del governo di unità nazionale libica

Migranti, Corte Ue: Anche in emergenza spetta a Paese d'arrivo esame richieste d'asilo

Emergenza migranti, Corte Ue: Asilo spetta a Paese d'arrivo

Nessuna deroga al regolamento di Dublino. Avvocatura europea: "Respingere ricorsi di Slovacchia e Ungheria su relocation"

Incendi nel sud della Francia

Francia in fiamme, roghi nel sud e in Corsica: 12mila evacuati

Quasi 4mila gli ettari di verde andati in fumo