Mercoledì 04 Ottobre 2017 - 12:00

Elena Mirò celebra femminilità con 'cartamodelle' in store Scala

Il nuovo negozio inaugurato ieri con una sfilata di Vanessa Incontrada, stilista e testimonial della capsule collection autunno/inverno 2017

Elena Mirò celebra femminilità con 'cartamodelle' nel nuovo store Piazza Scala

Nuovo flagship store a Milano, in piazza della Scala, per il marchio Elena Mirò che ha presentato il suo negozio ieri con una sfilata di Vanessa Incontrada, stilista e testimonial della capsule collection autunno/inverno 2017.

"Tra due giorni (venerdì 6 ottobre, ndr) apriremo al pubblico questo nuovo spazio, un simbolo e un orgoglio per l'azienda", ha annunciato Hans Hoegstedt, Ceo di Miroglio Fashion, l'azienda di cui fa parte il brand Elena Mirò, leader del segmento curvy.

Il marchio, con 32 anni di storia alle spalle e presente in 28 Paesi, nel suo nuovo store milanese, trasformato ieri sera in una grande passerella, ha dato il là alla sfilata con le 'cartamodelle', per raccontare il lavoro che sta dietro a un abito. I cartamodelli, forme leggere e fluttuanti, accompagnati da scritte, appunti, sottolineature e realizzate da esperti modellisti, a un certo punto si sono innalzati dalla pedana del défilé, in un 'volo' quasi angelico, per lasciare posto alle modelle 'in carne e ossa'. La sfilata è iniziata con un'uscita con le modelle vestite solo di cartamodelli, per poi dare il via alla presentazione della nuova capsule AI 2017 "Vanessa Incontrada disegna Elena Mirò". Gran finale con Vanessa Incontrada, in una passerella 'invasa' a sorpresa dal team di modelliste in camice bianco. L'espressione fatta a persona della capacità di plasmare i capi sulle forme femminili, attraverso il lavoro di 15 stilisti, 42 modellisti e 11 sarte.

"I cartamodelli - ha spiegato il Ceo Hans Hoegstedt - rappresentano l'anima che c'è dietro al prodotto, per noi un'anima femminile. Abbiamo voluto festeggiare la grande expertise del nostro team facendo sfilare vere e proprie opere di artigianalità seriale. In quel cartamodello c'è l'origine del nostro know-how, la nostra competenza nel costruire e dare vita ad un abito che possa vestire una donna con stile, gusto, esaltandone la femminilità".

Vanessa Incontrada, che vanta ormai due anni di collaborazione con Elena Mirò, dopo la sfilata non si è limitata al rituale giro di passerella con le modelle, ricevendo gli applausi di un pubblico caloroso. La stilista e testimonial, nell'illustrare la sua nuova capsule autunno/inverno, ha voluto raccontare un po' anche se stessa. "La sfilata è Vanessa, una donna forte, grintosa, di carattere, sensuale, sempre femminile. Mai togliere a una donna là femminilità, anche quando è in scarpe da ginnastica.- ha spiegato con la sua consueta carica di energia -. È bello poter indossare capi che valorizzano al meglio le donne, senza mai dimenticare il lato sensuale. Questa collezione mi rappresenta al 100%".

Ha chiuso la serata il Ceo Hans Hoegstedt, salutando il pubblico intervenuto alla presentazione e ringraziandolo per il calore dedicato a questo evento, che coincide anche con il suo primo anniversario in Miroglio Fashion. Un anno intenso, di grandi cambiamenti, che hanno portato tanta energia, nuove sfide e progetti andati a buon fine.

Dalla nuova capsule autunno/inverno di Elena Mirò emerge la tendenza dei tessuti di ispirazione british, storicamente parte del guardaroba maschile. Senza rinunciare al tocco di femminilità caratterizzato dai tessuti, dai modelli e dagli abbinamenti. Il cappotto in principe di Galles, interamente cucito a mano, diventa un cappotto-cardigan, destrutturato con alti spacchi. La giacca, sempre in Galles, da capo maschile si trasforma in femminile: morbida e scivolata, con il collo smoking. Il pantalone jogging viene proposto in tessuto laniero, il parka acquista femminilità grazie a nuove proporzioni. Le bluse di seta e gli abiti leggeri in piccole stampe floreali parlano ancora di una femminilità in cui ogni donna può sentirsi se stessa. Graziosi tocchi di lingerie si sposano alla maglieria di cashemire. Protagonista certamente il velluto. E il poncho, un capo amato dalla Incontrada, che lo ha immaginato come un passepartout da mettere sopra a tutto, caldo e avvolgente, in filati preziosi, da indossare con la gonna o con i pantaloni. Il cappotto, capo chiave dell'inverno, è in stile sporty chic, oversize e con cappuccio per un look più casual, dritto e abbottonato per uno più classico. Quasi un must il cardigan oversize. E poi c'è il pantapalazzo gessato, dal sapore vintage. Linee semplici per capi comodi, ma ricercati e contemporanei.

Accedi o registrati per inserire commenti.