Mercoledì 18 Gennaio 2017 - 15:00

Elisa Isoardi: Tutto pronto, quando Salvini me lo chiede lo sposo

"Ho 34 anni e la voglia di un figlio è quanto di più naturale"

Elisa Isoardi: E' tutto pronto, quando Salvini me lo chiede lo sposo

Dopo i "tre giorni fantastici, molto intensi", trascorsi con una coppia di amici a Mosca, la conduttrice televisiva Elisa Isoardi parla per la prima volta diffusamente, in un'intervista esclusiva al settimanale 'Oggi', del suo amore con il leader della Lega Matteo Salvini. "Amo le tradizioni, ma non sono un'integralista. Le nozze arriveranno quando sarà il momento giusto - premette la Isoardi -, mi sposerei se dovessimo aspettare un figlio. Ecco, il momento giusto potrebbe essere l'attesa di un erede. Ho 34 anni e la voglia di un figlio è quanto di più naturale esista. Io ho sempre dato la priorità al mio lavoro, alla mia carriera. Ma quando trovi la persona giusta la tua vita si colora di altre emozioni e di altre aspettative... E la costruzione di una famiglia è di solito il progetto per eccellenza delle coppie innamorate". Poi confessa di aver già scelto il luogo ("la mia Colletto di Castelmagno, tra le ridenti valli piemontesi"), l'abito color avorio e il menu nuziale ("semplice e coi sapori del posto, bagna caùda compresa"). Tutto pronto per "quando Matteo me lo chiederà".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Roma, la presentazione della nuova stagione di Otto e Mezzo

Lilli Gruber: "Non ho mai pensato di sposarmi o di avere figli"

Le confessioni della giornalista: "Le donne devono chiedere e pretendere di più o non arriveranno mai al vertice"

Emmy 2017, le critiche a Nicole Kidman: bacia Skarsgård davanti al marito e dimentica i figli adottivi

Un bacio dolce sulle labbra quello che Nicole Kidman ha dato al collega, mentre suo marito Keith Urban era lì a guardare

Tribunale Milano: Fabrizio Corona condannato a un anno, assolto per due reati

In carcere un altro anno. Corona fa lo sciopero della fame: "Disposto a sacrificare la mia vita"

In una lunga lettera dal carcere spiega a Verissimo la sua delusione e insofferenza