Martedì 07 Marzo 2017 - 14:15

Stone: Io come in La La Land, quante delusioni prima di riuscire

L'attrice premio Oscar è la protagonista della copertina di 'F'

Emma Stone: Io come in La La Land, quante delusioni prima di riuscire

Una bellezza sommessa, aggraziata, con quel tanto di imperfezione che la rende umana: Emma Stone è la protagonista della copertina di 'F', il settimanale femminile di Cairo Editore diretto da Marisa Deimichei, in edicola domani. Dietro alla donna che ha appena vinto l'Oscar come miglior attrice protagonista per 'La La Land' si nasconde una ragazza comune, proprio come quella che ha interpretato nel film, che ha fallito molte volte prima di coronare il suo sogno, per questo la sua interpretazione è stata perfetta.

"Ho trascorso ore in sala d'attesa - racconta Emma Stone - insieme a ragazze che sembravano simili a me. Los Angeles è un posto difficile: una città di sognatori, intensa, ma anche piena di luoghi oscuri. Non sono mai arrivata a pensare di mollare tutto, ma sono passati degli anni prima che si accorgessero davvero di me".
Nell'articolo spazio anche al suo stile di vita fuori dal set e ai suoi amori, tra cui quello più importante con l'attore Andrew Garfield.

Scritto da 
  • redazione
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

PARIS -  David Cronenberg

Venezia 75, a David Cronenberg il Leone d'Oro alla carriera

Il premio gli verrà conferito la prossima estate durante la Mostra che si terrà dal 29 agosto all'8 settembre 2018

FILES-GERMANY-FILM-FESTIVAL-CANNES

Cannes, Lars von Trier riammesso al Festival dopo sette anni

Il regista era stato bandito nel 2011 quando aveva rivelato le sue simpatie naziste e nei confronti di Hitler

-

Cannes, in giuria le attrici Kristen Stewart e Léa Seydoux

La commissione dei giudici, che conta 5 donne e 4 uomini, sarà presieduta dall'australiana Cate Blanchett

Forevere young-Photocall a Roma

Brizzi indagato per violenza sessuale. Ma c'è rischio archiviazione

Per due casi l'esposto è stato presentato dopo la scadenza dei sei mesi prevista dalla legge