Venerdì 02 Settembre 2016 - 08:15

Eni, Descalzi: Riconferma? Io sereno, valuterà chi deve

"L'Eni è stata ed è la mia vita e uno spera sempre di restare a casa sua"

Eni, Descalzi: Riconferma? Io sereno, valuterà chi deve

"L'Eni è stata ed è la mia vita e uno spera sempre di restare a casa sua" poi "chi dovrà decidere, farà le sue valutazioni, ma sono assolutamente sereno". Così Claudio Descalzi, amministratore delegato di Eni, intervistato da 'il Sole 24 Ore', in merito alla sua eventuale riconferma in primavera.

Sul fronte petrolio, secondo Descalzi si dice "convinto che l'Opec, o comunque Arabia Saudita e Iran, addiverranno a più miti consigli" perché "è impensabile mettersi a fare delle guerre sul prezzo senza pensare al futuro". Sulla Libia il messaggio è chiaro: "Mai e poi mai lasceremmo e non sosteremmo paesi che hanno fatto crescere l'Eni e l'Italia e ci hanno aiutato moltissimo". Su Versalis chiarisce che "la mia decisione è quella di concentrarmi per fare una Versalis più forte e la società sta rispondendo molto bene". Sulla Val D'Agri infine "vogliamo andare fino in fondo a questo processo per verificare insieme alla magistratura, sperando di dimostrare che abbiamo agito al meglio".
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Manovra, Mef: Decreto arriverà dopo il 10 aprile

Manovra, Mef: Decreto arriverà dopo il 10 aprile

Anticipazioni dell'Huffington Post smentite dal Governo

Carige, richieste da Consob su ricapitalizzazione e azioni responsabilità

Carige, richieste da Consob su ricapitalizzazione e azioni responsabilità

Tra le richieste ci sono quelle di fornire al pubblico informazioni sulle modalità attraverso le quali si intende conseguire entro l'attuale esercizio un deconsolidamento del portafoglio sofferenze

Alitalia, Ball: Il piano è forte, l'obiettivo è la sopravvivenza

Alitalia, Ball: Il piano è forte, l'obiettivo è la sopravvivenza

Incontro al Mise, l'ad: Vogliamo stabilizzare l'azienda

Inflazione Eurozona sale al 2% su base annua. Padoan su crescita: Chiari segnali positivi

Eurozona, inflazione al 2%. Padoan: Segnali positivi su crescita

Secondo il titolare dell'Economia proseguirà anche nel 2017 e nel 2018. Priorità? Lotta a reati fiscali