Venerdì 17 Febbraio 2017 - 08:00

Continua trattativa Sky-Mediaset per la cessione di Premium

Lo scoglio del prezzo non sarebbe più ritenuto insormontabile

Entra nel vivo trattativa Sky-Mediaset per la cessione di Premium

 Entra nel vivo la trattativa tra Sky e Mediaset per la cessione di Premium. Secondo quanto ricostruito da 'il Sole24 Ore', dopo il fallimento dell'accordo con Vivendi e il blitz avvenuto alla fine dello scorso anno da parte dei francesi nel capitale di Mediaset, Sky avrebbe avviato un confronto con il Biscione. Le trattative sarebbero ora in pieno svolgimento, tanto che qualcuno parla di una vera e propria accelerazione. Lo scoglio del prezzo, che in passato è stato decisivo per far saltare potenziali accordi, non sarebbe più ritenuto insormontabile. In pratica, si racconta negli ambienti finanziari, i valori dati alla società controllata da Mediaset dalle parti, seppur non ancora allineati, sarebbero meno distanti rispetto ai tentativi precedenti. Ci sarebbe dunque spazio per trovare una intesa in tempi stretti.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Parmalat, Lactalis rinuncia a soglia e riapre le adesioni a Opa

Parmalat, Lactalis rinuncia a soglia e riapre le adesioni a Opa

Prevedeva il raggiungimento din una partecipazione complessiva superiore al 90%

Fca: noleggio a lungo termine per Fiat 500 su Amazon

Fca: noleggio a lungo termine per Fiat 500 su Amazon

Già disponibile su Amazon il "kit di benvenuto" per i clienti Fiat. Vantaggi economici e tempi di consegna brevi

FCA: al via la seconda edizione di “I AM FCA – Innovation Award Millennials”

FCA: al via la seconda edizione di “I AM FCA – Innovation Award Millennials”

Al concorso di idee e progetti sulla “vettura di domani” partecipano oltre 1300 studenti di sei Università del Centro-Sud. Tutte le informazioni sul sito web dedicato

LaPresse: No a gara europea, Dipartimento riconsideri decisione

LaPresse: No a gara europea, si riconsideri la decisione

L'agenzia di stampa ribadisce la sua contrarietà al nuovo bando per l'assegnazione di servizi giornalistici